Come affrontare le feste di Natale quando si è a dieta

Come affrontare le feste di Natale quando si è a dieta

Feste di Natale e dieta, come organizzarsi? Consigli su come imparare a gestire i pasti liberi mentre si segue una dieta per dimagrire

Feste di Natale e dieta, come organizzarsi? Come affrontare il periodo natalizio se si è a dieta? Come si fa a non perdere le buone abitudini acquisite nei mesi precedenti? Stare a dieta non vuol dire solo mangiare tot grammi di pasta e tot di carne, rinunciare al fritto e al dolce per x mesi. Significa imparare a mangiare bene, ad alimentarsi nel modo più giusto per noi. Capire di cosa ha bisogno il nostro corpo per stare prendere e non accumulare chili.

Seguire una dieta vuol dire crearsi delle nuove abitudini che però non devono essere solo temporanee in attesa di tornare a mangiare come prima, altrimenti sarà inevitabile ingrassare di nuovo. Mangiare bene, capire cosa ci fa sentire bene, quali sono le porzioni adatte a noi, sono tutte cose che si acquisiscono con la dieta e che ci aiutano a capirci e ad ascoltarci.

Feste di Natale e dieta: come fare?

Feste di Natale e dieta

Le feste di Natale e Capodanno, così come i compleanni e i giorni di festa, sono occasioni extra e speciali e possiamo tranquillamente mettere in pausa la dieta e mangiare quello che vogliamo.

Sgarrare e concedersi pasti speciali, piatti che ci piacciono e cibi golosi fa parte del percorso dietetico, imparare a inglobare questi pasti all’interno di uno stile di vita sano.

Quindi va bene mangiare il panettone, le lasagne e le cotolette, va benissimo tutto nei giorni di festa. Quello che bisogna evitare è che la “festa” duri per tanti giorni, cioè mangiare panettone a colazione, pranzo e cena, spizzicare cioccolato e torrone a ogni ora. Bisogna imparare a gestire di sgarri, a concedersi comfort food, senza diventarne schiavi. È questa la cosa più difficile, godersi il pasto libero e tornare a mangiare bene in quello successivo.

Per aiutarvi potete fissare delle regole tutte vostre in modo da mettere uno stop in caso di difficoltà. Per esempio vi consiglio di surgelare gli avanzi, regalare dolci e non esagerare con le portate da cucinare.

Scegliete quanti giorni interrompere la dieta o, ancora meglio, quanti pasti, e poi tornate a mangiare a normalmente. Non entrate nel loop del “ricomincio dopo le feste” perché le buone abitudini non vanno abbandonate mai per troppo tempo.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog