Chi mangia peperoncino vive più a lungo

Chi mangia peperoncino vive più a lungo

Lo sapete che ci mangia peperoncino non solo aiuta la salute del cuore, ma può anche sperare di vivere più a lungo?

Il peperoncino fa parte della vostra alimentazione quotidiana? Se la risposta è negativa, correte subito ai ripari e correggete il vostro regime alimentare. Mentre se la risposta è positiva, bravi, perché ogni giorno assumete sostanze preziose. Non solo per prendervi cura del vostro cuore, ma anche per sperare di vivere a lungo e in salute.

Secondo una ricerca che sarà presentata in occasione delle sessioni scientifiche 2020 dell’American Heart Associationm chi mangia peperoncino può ridurre il rischio di morire di malattie cardiovascolari o di cancro. E può anche sperare di vivere più a lungo. Questo alimento, infatti, svolge azione antiossidante, antinfiammatoria, antitumorale. Ed è anche in grado di regolare il glucosio nel sangue, grazie alla presenza di capsaicina.

Mangiare peperoncino dimezza il rischio di infarto e ictus

Gli autori dello studio hanno esaminato 4.729 studi da cinque database sanitari globali (Ovid, Cochrane, Medline, Embase e Scopus), per poter valutare gli effetti del peperoncino sulla mortalità per tutte le cause e per le malattie cardiovascolari. Sono stati analizzati anche i dati sanitari e sulla dieta di un campione di persone di più di 570mila persone che vivono negli USA, in Italia, in Cina, in Iran, per capire se chi usava peperoncino aveva maggiori possibilità di stare meglio.

E infatti chi consumava peperoncino regolarmente poteva sperare in un rischio ridotto del 26% della mortalità cardiovascolare, del 23% di mortalità per cancro e del 25% della mortalità per tutte le cause. Ora bisogna capire se ci sono tipi di peperoncino migliori e quali sono le quantità da tenere in considerazione per ottenere il massimo dei benefici.

I benefici del peperoncino

Sono già note le proprietà benefiche del peperoncino, oggetto di studi più o meno recenti da tenere in considerazione.

  • svolge azione antibatterica e vasodilatatrice
  • tiene sotto controllo i valori del colesterolo
  • aiuta a mantenere la pressione del sangue nella norma
  • stimola il metabolismo e aiuta in caso di dieta dimagrante
  • è ricco di sostanze antiossidanti
  • contiene vitamina C, carotenoidi, polifenoli, capsaicina

Foto di Jill Wellington da Pixabay

Via | Ansa

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog