Amazon: nasce la farmacia online, al via la rivoluzione nel settore

Amazon: nasce la farmacia online, al via la rivoluzione nel settore

Amazon lancia la farmacia online, al via la rivoluzione nel settore farmaceutico con il crollo dei titoli dei grandi colossi.

Amazon non arresta la sua ascesa: nasce la farmacia online. Come se non bastasse avere rivoluzione il mondo dello shopping online toccando i settori dell’abbigliamento, così come quello degli accessori e dell’elettronica, adesso sfida i colossi del settore. L’annuncio non è passato inosservato: come era facile desumere, ha già fatto affondare i titoli delle più grandi realtà farmaceutiche.

Lanciata Amazon Pharmacy, la farmacia on line del colosso

Amazon Pharmacy, questo il nome del servizio, offrirà sconti fino all’80% sui farmaci generici acquistati dai clienti Prime. Come è già avvenuto in passato, sono proprio i prezzi ridotti che sicuramente attireranno i consumatori in un momento storico propizio da questo punto di vista. Il Covid ha, nei fatti, trasformato le abitudini della gente costretta a casa per la pandemia che, se fino ad oggi aveva guardato con diffidenza gli acquisti online di farmaci, ha dovuto cedere.

Amazon: nasce la farmacia online, al via la rivoluzione nel settore

Jamil Ghani, vice presidente di Amazon Prime, ha dichiarato:

“Siamo consapevoli dell’importanza di medicinali a prezzi convenienti e riteniamo che gli abbonati Prime vedranno un notevole valore”

Amazon Pharmacy darà la possibilità ai clienti Prime di acquistare i farmaci con un solo click. La rivoluzione alla quale il colosso di Bezos sta andando incontro vale miliardi di dollari e trasformerà ancora una volta l’azienda, che qualche anno fa ha già causato la crisi dei negozi fisici. Il servizio verrà inizialmente testato negli Stati Uniti.

Mentre i colossi del settore si preparano agli inevitabili danni, gli esperti ritengono che ci vorrà tempo prima che Amazon conquisti anche questa fetta di mercato e si costruisca una sua credibilità nel settore.

La farmacia online «è un’importante e necessaria aggiunta alla piattaforma»

ha aggiunto Doug Herrington, vicepresidente della divisione consumatori in Nord America di Amazon. Adesso non resta che aspettare e vedere se, anche questa volta, Amazon ci abbia visto giusto.

Via | Healteconomictimes

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog