Carne meno condita ma più saporita: è possibile e la salute ne guadagna

Se proprio non volete sentir parlare di stili di vita vegetariani o vegani, se alla carne proprio non sapete né volete rinunciare… ma allo stesso tempo fate i conti con la linea: è arrivato il momento di riconsiderare i condimenti.

Secondo i consigli di OpenSportLife, del tutto condivisibili e semplici da fare propri, la responsabilità della cattiva digestione e dell’apporto calorico dei secondi piatti è quasi sempre da attribuire ad un condimento troppo ricco, che finisce anche per nascondere i sapori anziché esaltarli.

Un trucco per condire senza perdere in gusto è scegliere oli extravergine aromatizzati, che a parità di quantità aggiungono anche quel tocco d’aroma che rende un piatto speciale con semplicità.

Anche la cottura può influire molto sull’apporto calorico: scegliendo la cottura lenta in forno o sulla brace, utilizzando erbe aromatiche come il rosmarino o l’origano, potrete fare a meno di indulgere con olio e sale ed eviterete che i sapori si alterino.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail