Mammografie inutili? L'allarme dei radiologi: "messaggio pericoloso e fuoviante"

I radiologi lanciano un allarme, in merito al recente studio che avrebbe indicato come inutili le mammografie di routine alle quali le donne si sottopongono per individuare per tempo eventuali problemi al seno.

Le mammografie sono inutili? E' un messaggio pericoloso e fuorviante. I radiologi italiani non ci stanno e attaccano duramente e giustamente l'articolo pubblicato dal British Medical Journal, che ha messo in dubbio l'utilità della mammografia per la diagnosi precoce del tumore al seno. Lo screening mammografico è stato duramente criticato perché, a detta degli studiosi che hanno realizzato quella ricerca, non sarebbe utile per ridurre la mortalità causata proprio dal tumore mammario.

Il Dottor Carlo Faletti, presidente della Società Italiana di Radiologia Medica e primario di radiologia al CTO di Torino, non ci sta e punta il dito contro quello che viene ritenuto come un messaggio pericoloso, vista l'importanza della prevenzione soprattutto per un tema delicato come quello del cancro al seno:

Ritengo indispensabile rispondere a notizie che potrebbero ingenerare false apprensioni in un Paese noto in tutto il mondo per essere stato uno dei primi a organizzare lo screening mammografico con doppia lettura del medico radiologo, con ottimi risultati riconosciuti recentemente anche dalla American Roentgen Ray Society quale esempio da proporre.

E in una nota congiunta, il dottor Pietro Panizza (IRCCS Istituto Nazionale Tumori – Milano), Presidente della Sezione di Senologia di SIRM, e il dottor Francesco Sardanelli (IRCCS Policlinico San Donato), aggiungono:

Riteniamo molto pericoloso diffondere messaggi fuorvianti sull’inutilità della diagnosi precoce, evento che consente una chirurgia sempre meno aggressiva e trattamenti sempre più attenti al benessere complessivo della donna.

L'associazione di radiologia ci tiene a precisare che la mammografia permette la diagnosi di tumori mammari con dimensioni più piccole rispetto a quelli che verrebbero diagnosticati solo quando diventano palpabili e sottolineano che grazie alle nuove terapie, individuando i tumori quando sono ancora molto piccoli, si aumentano le possibilità di guarigione, utilizzando trattamenti che sono meno aggressivi rispetto a quelli usati per il trattamento dei tumori più grandi.

mammografia

Foto | da Flickr di philips_newscenter

  • shares
  • Mail