La L-carnitina fa dimagrire? Proprietà, effetti collaterali e controindicazioni

La L-carnitina è un integratore naturale solitamente consigliato per chi vuole perdere peso, perché è molto attivo nel nostro metabolismo, svolgendo funzioni molto importanti. Scopriamo tutto quello che c'è da sapere.

La L-carnitina è un integratore naturale che spesso viene consigliato alle persone che vogliono perdere il peso in eccesso: è infatti un integratore che svolge un ruolo molto importante nel metabolismo energetico dell'organismo e che ci può aiutare a smaltire qualche chilo di troppo messo su.

La L-carnitina ha il ruolo fondamentale di trasportare gli acidi grassi nei mitocondri delle cellule, zone che funzionano come vere e propri fornaci: gli acidi grassi qui si trasformano in energia necessaria all'organismo per il normale funzionale e le normali attività quotidiane. Se non ci fosse la L-carnitina gli acidi grassi non potrebbero essere trasformati in energia, necessaria per tutti gli organi del nostro corpo e per il corretto funzionamento del sistema immunitario.

L'integratore naturale è già presente nel nostro corpo, nella dose solitamente di 20-25 grammi. L'organismo è in grado di produrre quantità limitate di L-carnitina, la cui produzione può essere messa a rischio da uno stato di insufficienza di vitamina C, B e ferro o di lisina e metionina. Per fortuna viene in nostro soccorso l'alimentazione: la L-carnitina la possiamo trovare nella carne rossa, nel pesce, nel pollo, nel latte, mentre gli alimenti vegetai ne sono praticamente privi.

Se l'apporto con l'alimentazione non è sufficiente, si possono usare degli integratori di L-carnitina, solitamente considerati sicuri con una dose massima giornaliera di 2 grammi. Solitamente non ha controindicazioni, ma è meglio chiedere prima consiglio al proprio medico curante, per sapere se è il caso o meno di assumerlo in base al proprio stato di salute.

L-carnitina

Foto | da Flickr d urbanewomenmag

Via | carnipure-for-you

  • shares
  • Mail