Cos’è il fattore Rh e cosa significa se è positivo

Cosa si intende per “fattore Rh” e perché è così importante conoscerlo?

Con il termine “Fattore Rh” si indica la presenza o meno di un antigene che si trova sulla superficie dei globuli rossi. Si tratta di un fattore ereditario che si trasmette con modalità autosomico dominante. Qualora un soggetto possieda il Fattore RH, si definisce Rh positivo (Rh+), mentre nel caso in cui il soggetto non dovesse possederlo, si definirebbe Rh negativo (Rh-). Il secondo caso si verifica quando l’individuo è figlio di entrambi i genitori Rh negativi.

Detto questo, perché è importante conoscere il fattore Rh? In primo luogo, tale fattore è importante in caso di trasfusioni sanguigne. Il Fattore Rh Negativo può infatti ricevere sangue solamente da persone che siano anch'esse Rh Negative. Al contrario, l’omozigote Rh negativo può donare sangue anche ad omozigoti ed eterozigoti Rh positivi.

Fattore Rh e gravidanza


fattore Rh

L’importanza del fattore Rh è cruciale anche in caso di gravidanza. Come vi abbiamo spiegato qui, se il bambino in grembo della madre presenta un fattore Rh positivo, mentre quello della madre è “Rh “, nella fase finale della gravidanza, potrebbero verificarsi dei problemi, che metterebbero a rischio la stessa sopravvivenza del feto nella gravidanza successiva.

Il contatto fra il sangue Rh+ del bambino e quello Rh – della madre provocherebbe infatti la comparsa di anticorpi che attaccherebbero i globuli rossi del feto. Ciò non comporta generalmente rischi nella prima gravidanza, ma può essere molto pericoloso per la seconda gravidanza, per cui il medico dovrà indubbiamente tenere sotto controllo la situazione.

via | Wikipedia
Foto | da Pinterest di Tara Patten

  • shares
  • Mail