Occhi, 8 consigli per proteggere la vista dei bambini

Bastano pochi accorgimenti e visite regolari per proteggere gli occhi dei piccoli di casa. Ecco i consigli degli esperti

Per proteggere la vista dei bambini basterebbe poco impegno: una visita all'anno è sufficiente, anche rivolgendosi al pediatra o ancora più semplicemente al proprio ottico optometrista di fiducia. Eppure spesso questo aspetto della salute non è curato a sufficienza.

La mancanza di un’adeguata cultura del benessere visivo, soprattutto nello svolgimento dei compiti, mentre si gioca ai videogame o si guarda la TV può portare a sviluppare problemi di visione che alla lunga si possono trasformare in veri difetti visivi

spiega Luca Sangalli, direttore generale di Optocoop Italia – OXO, che precisa:

Vivere in salute e con uno sguardo da dieci decimi non è un lavoro da supereroi.

Al contrario, non essere a conoscenza di eventuali problemi alla vista potrebbe avere conseguenze significative sia sulla qualità della vita del bambino, sia sull'apprendimento.

vista bambini consigli

Ecco gli 8 consigli di OXO per proteggere la vista dei piccoli di casa.


  1. A come alimentazione. Per proteggere la vista dei più piccoli è importante che dai loro piatti non manchino frutta e verdura e che il consumo di carne sia alternato a quello di pesce azzurro. Non dimenticate nemmeno di far bere au più piccoli molta acqua e concedete loro un pezzettino di cioccolata fondente a fine pasto.
  2. Buone abitudini. TV e monitor affaticano la vista: i bambini dovrebbero concedere una pausa agli occhi ogni 10 minuti e non stare mai troppo vicini allo schermo.
  3. Corretta illuminazione. La luce naturale dovrebbe arrivare dal lato della mano che non scrive, mentre quando è necessaria l'illuminazione artificiale è preferibile una luce diffusa, che aiuta a non fissare la pagina. Per questo la sera oltre alla lampada da tavolo bisogna accendere anche il lampadario.
  4. Sportivi si diventa. L’attività all’aria aperta, con la vista che spazia su lunghe distanze, ha un effetto positivo su occhi e umore.
  5. Igiene a tutto campo. Lavare bene le mani evita di portare agli occhi batteri e sostanze irritanti per gli occhi.
  6. Prendi le distanze. La TV dovrebbe essere guardata da una distanza pari a 7 volte le dimensioni del televisore, un monitor da almeno 50 cm e la pagina di un libro da circa 40 cm. Non bisogna mai guardarli di traverso e il busto deve essere sempre ben appoggiato.
  7. Proteggili sempre. Gli occhi possono essere danneggiati dai raggi del sole, sia diretti che riflessi. Per proteggerli si può far indossare al bambino un cappello con visiera, ma gli occhiali da sole restano lo strumento più efficace.
  8. Tu, proprio tu. Ti bruciano tanto gli occhi? Sbatti frequentemente e palpebre? Chiudi un occhio per leggere? Fai fatica a mettere a fuoco? Ti viene spesso mal di testa? E' importante insegnare al bambino che tutti questi problemi devono essere subito comunicati ai genitori o alla maestra.

Via | Comunicato stampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail