Cos'è la metatarsalgia, le cause, i sintomi e la cura

A volte l'avampiede fa talmente male da impedire di reggersi in piedi. Potrebbe essere una metatarsalgia?

La metatarsalgia è un'infiammazione dolorosa che colpisce l'avampiede. Nella maggior parte dei casi la causa è una scorretta distribuzione del peso sul piede. L'eccessiva pressione che ne deriva scatena un'infiammazione in genere localizzata a livello del punto delle ossa del metatarso (la parte dello scheletro formata dalle ossa allungate del piede) che si congiunge con quelle delle dita.

Alla base di questa errata distribuzione del peso possono esserci più fattori diversi, dall'uso di scarpe scorrette, ad un'attività fisica intesa che preveda di correre e saltare, includendo problemi come il dito a martello, l'alluce valgo, il neuroma di Morton, stress da fratture o l'uso di scarpe inadatte. Non mancano, poi, i casi in cui a scatenare il problema sia il sovrappeso.

A risentire del problema, soprattutto se non trattato adeguatamente, possono essere anche altre parti del piede o del corpo, in particolare l'anca o la schiena. Per questo è importante riconoscere subito i sintomi del problema. Il principale è un dolore intenso o bruciante all'avampiede, che può accentuarsi stando in piedi, camminando o correndo, quando si flette il piede o quando si cammina scalzi. Altre volte il dolore colpisce l'area intorno al secondo, al terzo o al quarto dito e le dita possono intorpidirsi o pungere. In altre situazioni, invece, la sensazione che si prova è quella di avere un sasso nella scarpa.

metatarsalgia

A volte il fastidio compare improvvisamente, ma più spesso si tratta di un disturbo che si aggrava nel tempo. Il medico potrebbe prescrivere una radiografia per verificare che il dolore non sia causato da una frattura o da altri problemi al piede. Se dalle analisi non dovesse emergere nulla di preoccupante la cura potrebbe consistere semplicemente in un po' di riposo. Il dolore può essere lenito con del ghiaccio o assumendo degli antidolorifici. In alcuni casi potrebbe però essere necessario un intervento chirurgico per risolvere problemi strutturali.

Una volta sconfitta, per evitare che la metatarsalgia ricompaia è assolutamente necessario indossare scarpe comode e adatte al proprio piede. Chi lo desidera può provare anche a ricorrere all'uso di apposite solette o di cuscinetti per ridurre la pressione cui è sottoposto l'avampiede. Nei casi più delicati potrebbero essere utili anche supporti rigidi per sostenere l'arco del piede: chiedete consiglio al vostro medico!

Via | Mayo Clinic

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail