Cos'è l'emocromo completo con formula e come leggere i risultati

L'emocromo completo con formula leucocitaria è uno dei primi esami che si fanno per la diagnosi di moltissime malattie: con questo esame, infatti, si valutano globuli rossi e globuli bianchi presenti nell'organismo.

L'emocrocomo completo con formula leucocitaria è uno degli esami diagnostici più comuni, che vengono utilizzati per poter scovare particolari patologie a carico del nostro organismo. Sicuramente l'emocromo completo è un esame di routine, che si effettua semplicemente in un laboratorio di analisi di un ospedale o privato, tramite prelievo del sangue. I risultati di solito non si hanno in un periodo di tempo troppo lungo.

L'emocromo completo con formula comprende sia il conteggio del numero dei globuli rossi, gli eritrociti, sia dei globuli bianchi, i leucociti, senza dimenticare il numero delle piastrine o trombociti. In base ai valori che emergono dall'esame del sangue con emocromo con formula, il medico curante può facilmente diagnosticare la presenza o meno di particolari patologie.

L'emocromo completo valuta la presenza dei globuli rossi nel sangue: i valori medi negli adulti sono di 4,4-5,5 milioni/mL per i maschi e 4,2-5,0 milioni/mL per le femmine. Ma con l'emocromo completo non si valuta solo il numero dei globuli rossi, ma anche il loro volume cellulare medio, l'ematocrito, l'ampiezza di distribuzione del volume eritrocitario, la concentrazione dell'emoglobina, l'emoglobina corpuscolare media e la concentrazione emoglobinica corpuscolare media. Un aumento dei glouli rossi può indicare talassemia, policitemia, poliglobulia, mentre una diminuzione puà indicare un'emorragia in corso.

E poi veniamo alla formula leucocitaria, che riguarda invece la conta dei globuli bianchi, che normalmente negli adulti variano da 4,3 a 10 migliaia/mL. Diversi i globuli bianchi che ne fanno parte e sono così suddivisi:

Neutrofili: 35-70%
Linfociti: 20-50%
Monociti: 2-12%
Eosinofili: 0-5%
Basofili: 0-2%
LUC: 0-4%

Variazioni dei valori possono indicare diverse malattie: un aumento di neutrofili indica infezioni, infiammazioni, infarto miocardico, la diminuzione, invece, malattie autoimmuni, assunzione di particolari farmaci, infezioni virali, malattie amatologiche. Un aumento dei linfociti indica malattie infettive virali, infezioni croniche, leucemie, malattie epatiche, mentre una diminuzione Aids, linfomi, anemia aplastica, collagenopatie, tubercolosi.

E ancora, un aumento di monociti indica la presenza di sindromi mieloproliferative, infezioni, malattie autoimmuni, neoplasie, affezioni gastrointestinali, mentre una diminuzione è indice di malattie associate a pancitopenia. L'eosinofilia indica affezioni allergiche e parassitarie, mentre eosinofilopenia indica stress, trattamento con corticosteroidi, Morbo di Cushing. Infine, un aumento di basofili indica leucemia mieloide cronica, colite ulcerosa, artrite reumatoide, carenza di ferro, neoplasie, infezioni, malattie metaboliche, mentre una diminuzione si associa a eosinofilopenia.

Emocromo con formula

Via | semeionlab

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail