Giornata Mondiale contro il cancro, in aumento i malati di tumore nel mondo

Nella Giornata Mondiale contro il cancro, che si celebra oggi, martedì 04 febbraio, scopriamo che, purtroppo, il numero di pazienti malati di tumore nel mondo è cresciuto negli ultimi anni.

Il 4 febbraio si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale contro il Cancro. Secondo il recente Report reso noto dall'IARC, l'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro dell'Onu, scopriamo che i tumori sono diventati la prima causa di morte nel mondo. Nel 2012 sono stati 8,2 milioni i pazienti che sono morti a causa del cancro, 4,2 milioni dei quali nella fascia di età compresa tra i 30 e i 69 anni. E i casi aumentano in maniera esponenziale, con altri 25 milioni di pazienti malati attesi tra 20 nel mondo.

L'edizione 2014 del World Cancer Report ci svela che il cancro rappresenta la principale causa di mortalità del mondo, con un'incidenza a livello globale che negli ultimi 4 anni è aumentata dell'11 per cento, con più di 14 milioni di nuovi casi nel 2012. Il Report svela anche che esiste una diseguaglianza nella cura e nel controllo del cancro nei diversi paesi del mondo: il numero di morti a causa dei tumori sta crescendo moltissimo nei paesi più poveri, dove la causa principale è data dalle infezioni come il papillomavirus, che provoca l'85% dei casi di tumore al collo dell'utero.

Nei paesi con basso o medio reddito il cancro crea anche problemi di sostenibilità del sistema sanitario, disponendo di meno risorse e meno infrastrutture per affrontare le malattie. Cary Adams, Chief Executive Officer, UICC, dichiara:

I governi devono riconoscere il crescente problema che il cancro rappresenta per il proprio paese. I dati diffusi dall’IARC mostrano che l’incidenza del cancro a livello mondiale continuerà a crescere se non agiamo subito. In occasione della Giornata mondiale contro il cancro chiediamo ai governi di tutto il mondo di agire per fermare le morti prevedibili ed evitabili con lo sviluppo e l’implementazione di un piano nazionale che includa misure di prevenzione e diagnosi precoce.

Per ridurre le morti premature la prevenzione è indispensabile, così come l'attuazione di alcune soluzioni pratiche, come lo sviluppo di piani nazionali per il controllo della malattia, programmi di sensibilizzazione sui fattori di rischio, programmi di screening contro il cancro, aumento delle vaccinazioni contro l'HPV.

Foto | da Flickr di pmeimon

  • shares
  • Mail