Le proprietà del gingko biloba


Qualcuno pensa che il gingko biloba sia l’albero più vecchio del mondo. Di certo è presente nella tradizione millenaria leggendaria della Cina, e ha resistito persino alle terribili conseguenze della bomba atomica, e questo ne accresce l’aura di mistero. È nel presente, tuttavia, che mantiene le sue virtù che l’hanno reso celebre attraverso i secoli e ne hanno favorito la riscoperta anche in Occidente.

Utilizzato come pianta ornamentale, possiede anche proprietà medicinali che agiscono a livello della circolazione sanguigna e di corteccia cerebrale, migliorando le prestazioni della memoria e agendo positivamente sull’emicrania. È anche un ottimo antiossidante e si utilizza pure in cosmetica per preparazioni specifiche per pelli secche e screpolate.

  • shares
  • Mail