Mal di testa, anche le gomme da masticare sono un pericolo

Gli adolescenti che soffrono di cefalee ed emicrania possono risolvere il problema smettendo di masticare chewing gum. Ecco perché

gomme da masticare mal di testa

Il mal di testa può essere un nemico difficile da sconfiggere, ma in alcuni casi la soluzione è più semplice di quanto si potrebbe immaginare. Per molti adolescenti, infatti, la causa scatenante il dolore è il consumo eccessivo di gomme da masticare. A dimostrarlo è uno studio del Meir Medical Center, struttura affiliata all’Università di Tel Aviv (Israele), pubblicato su Pediatric Neurology.

Gli autori dello studio hanno scoperto che l’87% dei ragazzi che soffrono di mal di testa e che masticano chewing gum possono risolvere i problemi di cefalea semplicemente rinunciando alle gomme. Secondo gli scienziati questa scoperta potrebbe permettere di curare migliaia di casi di emicrania e di cefalea mucolo-tensiva senza bisogno di cercare di scoprirne le cause con ulteriori esami clinici e di assumere dei farmaci.

L’esperimento che ha portato alla scoperta è molto semplice. A trenta pazienti tra i 6 e i 19 anni, tutti affetti da emicrania o mal di testa e masticatori di chewing gum anche per più di 6 ore al giorno, è stato chiesto di rinunciare alle gomme per un mese. Al termine del mese di “astensione” ben 19 dei ragazzi è riuscito a sconfiggere totalmente il mal di testa, mentre in 7 casi sono diminuite frequenza e intensità del disturbo.

In seguito 20 dei ragazzi che erano riusciti ad alleviare o a eliminare il mal di testa hanno accettato di provare a riprendere a consumare gomme da masticare per 2 settimane, dopo le quali è arrivata la conferma del legame tra il mal di testa e il chewing gum. Tutti i partecipanti a questa seconda fase dell’esperimento hanno infatti visto ricomparire il mal di testa.

La ricerca israeliana non è la prima ad associare le gomme da masticare al mal di testa. Fra le ipotesi elaborate per giustificare questa associazione gli autori del nuovo studio propendono per quella secondo cui la continua masticazione sottoponga ad uno stress eccessivo l’articolazione temporomandibolare.

L’altra possibile spiegazione risiede nella presenza di aspartame all’interno del chewing gum, ma secondo Nathan Watemberg, primo autore dello studio, se fosse davvero questo dolcificante a scatenare il mal di testa ci sarebbero molti più casi di cefalee ed emicranie anche fra chi consuma bibite contenenti aspartame o altri prodotti dolcificati artificialmente. Per di più il sapore delle gomme da masticare svanisce in poco tempo, fatto che suggerisce che contengano quantità di aspartame insufficienti a scatenare questo fenomeno.

D’altra parte, Watemberg sottolinea che

tutti i medici sanno che l’uso eccessivo dell’articolazione temporomandibolare causa mal di testa

e secondo il ricercatore

questo è ciò che succede quando i bambini e i teenagers masticano gomme troppo a lungo.

Via | Daily Mail
Foto | da Flickr di patdami822

  • shares
  • Mail