Un apparecchio contro l'emicrania, in arrivo lo stimolatore magnetico transcranico

Arriva dagli Stati Uniti e promette di aiutare chi convive con il mal di testa a sconfiggere il dolore. Ecco di cosa si tratta

Stimolatore magnetico transcranico

A volte per sedare un mal di testa gli antidolorifici non bastano. Ora per tutti coloro che soffrono di emicrania preceduta da aura esiste una nuova alternativa i farmaci. Si tratta dello stimolatore magnetico trasncranico, il primo apparecchio che riesce a ridurre il dolore associato a questo tipo di emicrania. La Food and Drug Admistration statunitense ha infatti approvato il suo ingresso sul mercato.

L'ente per la sicurezza farmaceutica d'oltreoceano ha preso questa decisione sulla base dei risultati di studi clinici controllati randomizzati che hanno coinvolto in totale 201 pazienti con emicrania di livello moderato o forte preceduta da aura nel 30% dei casi.

Il 38% dei pazienti che hanno testato l'apparecchio a due ore dalla prova non sentiva più dolore, mentre nel gruppo di controllo solo il 17% dei pazienti non aveva più dolore 2 ore dopo l'esperimento. Queste percentuali passavano rispettivamente al 34 e al 10% a 24 ore dall'esperimento. Non si sa, invece, se l'apparecchio sia efficace anche nei confronti di altri sintomi associati all'emicrania, come la nausea o la sensibilità alla luce e ai suoni.

Lo stimolatore è semplice da usare: è sufficiente tenerlo appoggiato dietro alla testa con entrambe le mani e premere un bottone. In questo modo emetterà un impulso di energia magnetica che agendo sulla corteccia occipitale del cervello può bloccare o attenuare il dolore. Per poter essere utilizzato deve però essere prescritto dal medico.

Via | Ansa
Foto | da Flickr di r.nial.bradshaw

  • shares
  • Mail