Cos’è la listeriosi, i sintomi, le cure e la prevenzione

Cos’è la listeriosi, i sintomi, le cure e la prevenzione

La listeriosi è un’infezione molto grave: ecco di cosa si tratta.

La listeriosi è una malattia infettiva che viene trasmessa a causa dell’ingestione di determinati alimenti che contengono il batterio Listeria monocytogenes, un batterio che si trova sia nel suolo che nell’acqua, oltre che negli animali. Tale patologia colpisce perlopiù le persone con un sistema immunitario depresso o indebolito da trapianti o da malattie, gli anziani, i neonati e le donne in dolce attesa. Inoltre, ad essere contagiati dal batterio possono essere le persone che tendono all’alcolismo, coloro che soffrono di diabete e i soggetti sieropositivi.

Fra i sintomi che accompagnano l’infezione si registrano in primo luogo diarrea, febbre alta e dolori muscolari. Inoltre, si registrerà anche un’infezione invasiva, accompagnata da mal di testa, stato confusionale, eventuali convulsioni, torcicollo e perdita dell’equilibrio. I sintomi possono comunque essere diversi da paziente a paziente.

Se non trattata per tempo, la listeriosi può provocare la morte del paziente, specialmente per determinate categorie di soggetti, come quella degli anziani, oppure dei pazienti che presentano già altri problemi di salute.

Molto importante è il discorso che riguarda le donne in gravidanza. Il rischio di listeriosi sarebbe infatti per loro di ben 20 volte superiore rispetto a quello corso dalle persone che non sono in dolce attesa, aumentando così di molto il rischio di aborto spontaneo, parto prematuro o di infezioni molto gravi o fatali per il bambino. La sintomatologia della listeriosi in gravidanza è peraltro più subdola, simile a quella dell’influenza.

Per quanto concerne infine il trattamento della listeriosi, esso si basa essenzialmente sulla somministrazione di antibiotici. Per prevenire questa grave infezione, sarà necessario cuocere per bene il cibo, scegliere gli alimenti più sicuri, tenere il frigo pulito e conservare gli alimenti a una temperatura inferiore ai 4 °C in frigo, ed inferiore ai -17° in Freezer. Infine, sia che si tratti di frutta, verdura o altro, lavate sempre bene gli alimenti prima di mangiarli.

via | Farmacoecura
Foto | da Pinterest di BabyCenter en Español

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog