Stipsi, i migliori farmaci per fluidificare le feci

Stipsi, i migliori farmaci per fluidificare le feci

Stipsi e farmaci: quali sono i più indicati per la cura di questo problema?

La stipsi, più comunemente nota come stitichezza, non è propriamente una patologia, bensì il sintomo di un problema più ampio, problema che può essere provocato da un’alimentazione scorretta, ma anche da una carenza di attività fisica, dall’abuso di determinati farmaci, da patologie come ad esempio la sindrome del colon irritabile, da uno stato di disidratazione, problemi della funzionalità intestinale e molto altro ancora.

Fatta questa precisazione, risulta chiaro che prima di mettersi alla ricerca di un farmaco per la cura della stitichezza, bisogna indubbiamente individuare quale ne sia la causa di fondo. Dopodiché, sarà lo stesso medico ad indicarvi il farmaco più adeguato alle vostre condizioni.

Chi soffre di stitichezza trova sollievo generalmente nell’assunzione di lassativi, senza però tenere in considerazione gli effetti negativi che un abuso di tali farmaci comporta. Fra questi troviamo ad esempio una graduale ridotta funzionalità del farmaco. Inoltre, non dobbiamo dimenticare che assumere tali farmaci serve solamente ad alleviare il sintomo, e non a curare la sua causa effettiva.

Detto questo, di farmaci per la cura della stitichezza ve ne sono molti, a cominciare dai lassativi di contatto, la cui azione è volta a stimolare la motilità intestinale. Fra questi troviamo Dulcolax, Agiolax, Sorbiclis e così via. Inoltre troviamo i Lassativi di volume, che aumentano appunto il volume della massa fecale, e favoriscono quindi la peristalsi. Nella categoria dei Emollienti/lubrificanti si trovano invece paraffina liquida, Olio d’arachidie diversi altri farmaci.

Troviamo poi i lassativi osmotici (la cui funzione è quella di trattenere i liquidi nell’intestino), quelli salini (ad esempio la magnesia), che vanno assunti solo occasionalmente, e infine i farmaci anticolinesterasici, la cui funzione è quella di aumentare l’attività del sistema parasimpatico nell’apparato digerente, ma che secondo quanto riportato, comporterebbero non pochi effetti collaterali.

Prima di scegliere un particolare farmaco, bisognerà comunque sottoporre il problema al proprio medico curante, il quale saprà valutare nello specifico quale sia il trattamento più adatto alla vostra situazione.

via | MyPersonalTrainer
Foto | da Pinterest di Cynthia Pawlo

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog