Da zucchero a killer, il sorbitolo è tossico?

sorbitolo

Un uso improprio del sorbitolo (Sorbidex), in una soluzione mista ad acqua del rubinetto, ha ucciso Teresa Sunna nello studio del dottor Ruggero Spinazzola, a Barletta, in Puglia. La donna, 28 anni, originaria di Trani, sabato scorso si era recata in un centro specialistico privato per effettuare un test per le intolleranze alimentari per l'individuazione del malassorbimento intestinale.

Test in cui è previsto l'utilizzo del sorbitolo, uno zucchero comune presente anche nella frutta, che non è affatto tossico. Dunque gli esperti ipotizzano una contaminazione con qualche altra sostanza tossica, probabilmente nitrati, che avrebbe trasformato il sorbitolo in killer. Secondo il Ministero della Salute non ci sarebbero allarmi sanitari in corso sul sorbitolo. Tuttavia il Ministro della Salute Renato Balduzzi, per non correre rischi di alcun tipo, raccomanda a chi ha acquistato sorbitolo online, su Ebay, di non consumarlo, contattando i NAS per le verifiche del caso.

Secondo quanto ipotizzato dagli inquirenti, la morte della donna sarebbe stata causata da sorbitolo acquistato online dall'Inghilterra, sorbitolo ad usi industriali non idoneo all'impiego alimentare, che è stato invece usato per un breath test. Altre due donne sono attualmente ricoverate nell'ospedale Dimiccoli ma non sarebbero in pericolo di vita.

Il Centro Antiveleni di Pavia ha infatti raccomandato ai medici di utilizzare il blu di metilene come antidoto, effettuando una diagnosi a distanza che ha salvato la vita alle altre due donne. Intanto i NAS hanno sequestrato oltre mille tonnellate di sorbitolo a scopo precauzionale in due ditte di Rovigo e Mantova. La Procura di Trani ha inscritto nel registro degli indagati tre persone con l'accusa di omicidio colposo e lesioni gravi.

Via | Ministero della Salute; Wired
Foto | Chimicare.org

  • shares
  • Mail