Dieta tisanoreica, un metodo efficace per perdere peso velocemente e senza fatica?

dieta tisanoreica

La dieta tisanoreica (Tisanoreica®) è un programma alimentare ideato dal fitoterapeuta Gianluca Mech che punta a ridurre il grasso in eccesso attivando la chetosi. Si tratta di una via metabolica che ricorre alle riserve adipose quando non consumiamo zuccheri, grassi e carboidrati bensì solo proteine, vitamine e sali minerali. La dieta tisanoreica si basa sulla decottopia, un antico metodo di estrazione e mantenimento dei principi attivi delle piante, ingredienti dei decotti. Il protocollo base dura 20 giorni, mentre il protocollo d'urto può arrivare ad un massimo di 40 giorni. Per iniziarla bisogna ricevere un certificato d'idoneità dal proprio medico curante o rivolgersi direttamente al Centro Studi Tisanoreica.

La dieta tisanoreica consente di ridurre l'apporto calorico senza avvertire i morsi della fame. Secondo l'ideatore, si rivela utile contro il sovrappeso oltre che come regime alimentare ideale per chi soffre di sindrome dell’ovaio policistico o di sindrome metabolica. I prodotti della dieta Tisanoreica a marchio Original, pietanze Tisanoreica ed estratti decottopirici, possono essere acquistati sfusi e combinati oppure in cofanetti che coprono la dieta trifasica.

Esistono poi kit per protocolli brevi: tre giorni e sei giorni. I prezzi dei prodotti variano, una confezione di 4 preparati da 34,5 g di crema al cioccolato amaro costa ad esempio 15 euro e 90. Seguendo la dieta per 40 giorni, calcolando che ogni PAT (mix di erbe, vitamine e sali minerali in polvere) costa 4 euro, il costo complessivo della dieta tisanoreica si aggira tra i 500 e i 600 euro. Ma quanti chili si possono perdere con la tisanoreica?

dieta tisanoreica 2 Mech afferma che la perdita di peso con il suo metodo si aggira tra i 6 e gli 8 chili. Nella prima fase si consumano 4 PAT al giorno eliminando i carboidrati, nella seconda fase si iniziano a reintrodurre gradualmente pasta e pane. Molti personaggi famosi l'hanno sperimentata, tra cui Valeria Marini, Britney Spears e Katie Holmes. La dieta tisanoreica è approdata anche in Parlamento, da quanto leggo sul Serpente di Galeno. Di recente c'è stato un botta e risposta piuttosto acceso tra Lucio Lucchin, presidente dell'ADI, l'Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica, e l'ideatore del metodo tisanoreica Gianluca Mech sull'efficacia della dieta tisanoreica nella perdita di peso a lungo termine. Sul fatto che faccia perdere peso velocemente e senza fretta non ci sono dubbi, i dubbi si sollevano sul mantenimento del peso forma, come d'altra parte avviene in diverse altre diete iperproteiche.

Secondo Lucio Lucchin, la dieta tisanoreica è una proposta più commerciale che scientifica, la solita scorciatoia per perdere peso e poi recuperarlo per l'effetto yo-yo con gli interessi. Gli alimenti proposti dalla dieta tisanoreica hanno un alto contenuto di proteine, a discapito di zuccheri e grassi, un po' come avviene nella dieta Dukan. Spiega Lucchin:

Il principale vantaggio di questo tipo di alimentazione è che all'inizio si perde peso un po' più velocemente e si avverte un senso di sazietà maggiore, quindi si sente meno fame. Ma questo effetto dura relativamente poco, qualche settimana o qualche mese al massimo. Poi i risultati della dieta tisanoreica si allineano con quelli delle altre diete ipocaloriche.

Non solo: tornare alla normalità, secondo Lucchin, sarebbe ancora più difficile dopo la tisanoreica:

perché un conto è mangiare un alimento tisanoreico, per esempio una pasta che non è vera pasta, e un altro conto è consumare l'alimento tradizionale.

La risposta di Mech alle critiche sollevate da Lucchin non si è fatta attendere. Mech si augura davvero che chi segue la sua dieta non torni a mangiare come prima, visto che era ingrassato:

Più che dei prodotti Tisanoreica, a basso contenuto di zuccheri e di grassi da usare in un’equilibrata alimentazione quotidiana, mi preoccuperei del più economico cibo spazzatura di cui siamo inondati, carico di grassi e di sciroppo di glucosio ad alto indice glicemico e causa dei 20 milioni di persone in sovrappeso e 5 milioni di obesi che ci sono in Italia. Chi consuma i nostri prodotti impara a conoscere quello che mangia e a leggere le etichette, senza alcun rischio di abbassamento del metabolismo di base, causa del cosiddetto effetto yo-yo. Al contrario, gli studi da noi pubblicati dimostrano che il nostro regime dietetico favorisce il miglioramento del quoziente respiratorio, quindi una migliore capacità da parte dell’organismo di usare i grassi.

Mech di recente ha pubblicato anche un libro, Non sono a dieta, sono in tisanoreica, che sta avendo molto successo. Di seguito gli studi sull'efficacia della dieta tisanoreica, a cui però si rimprovera il campione troppo ridotto di pazienti e la durata troppo breve dell'analisi. La dieta tisanoreica, ad ogni modo, va seguita sotto stretto controllo medico e solo dopo aver ricevuto il via libera dal medico, essendo sconsigliata a persone magre, a donne in gravidanza, a pazienti diabetici, a malati di cuore ed in caso di diverse altre condizioni di salute specifiche.

Via | Centro Studi Tisanoreica; ADI
Foto | Gianluca Mech

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: