Bullismo: il supporto della famiglia riduce il rischio

Bullismo: il supporto della famiglia riduce il rischio

Il sostegno della famiglia può aiutare i bambini a combattere il bullismo e a non diventare delle vittime. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Avere un ambiente familiare rassicurante e favorevole riduce notevolmente il rischio di essere vittime di bullismo per i propri figli, in particolar modo per coloro che fanno parte della comunità gay.

A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato sull’International Journal of Manpower, i cui autori hanno utilizzato i dati di uomini e donne LBG con un’età media di 37 anni, ed hanno esaminato le loro esperienze ai tempi della scuola e quelle vissute sul posto di lavoro.

Ebbene, dallo studio è emerso che gli uomini gay e bisessuali avevano il 31% in meno di probabilità di essere stati vittime di bullismo a scuola se provenivano da un contesto familiare di supporto, mentre per le donne lesbiche o bisessuali la percentuale era del 25,6%.

Ricevere un buon sostegno da piccoli può migliorare i livelli di autostima nei bambini, e a sua volta questo può rendere le persone LGB più sicure.

I genitori che hanno sostenuto i propri figli in momenti difficili potrebbero aver insegnato loro gli atteggiamenti e gli approcci appropriati per affrontare l’omofobia e i suoi effetti avversi

hanno spiegato gli autori dello studio. Insomma, per i bambini appartenenti alla comunità Lgbt, il sostegno familiare si traduce nella costruzione di un saldo senso di identità, di una buona autostima e di un maggior senso di controllo.

L’accettazione della famiglia sembra essere cruciale per garantire che i bambini LGB sviluppino un sano senso di sé mentre il rifiuto familiare dei bambini LGB può influenzare negativamente la loro identità e il loro benessere.

via | Eurekalert

Foto da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog