Probiotici, troppe notizie infondate sulle presunte proprietà curative

Probiotici, troppe notizie infondate sulle presunte proprietà curative

Le presunte proprietà curative dei probiotici ormaisi trovano ovunque, ma attenzione perchè la loro efficacia non è mai stata dimostrata scientificamente.

In questi anni si parla tantissimo dei probiotici come presunti rimedi per risolvere, curare e alleviare ogni tipo di disturbo. In realtà però occorre chiarire un punto fondamentale: non esistono evidenze scientifiche sugli effetti terapeutici dei probiotici. Possiamo leggere informazioni di ogni tipo, anche provare ad assumerli se ci va, ma non è mai stato dimostrato che hanno effetti certi sulla nostra salute.

Un dettaglio che potrà anche sembrare eccessivo ma che invece è importante sottolineare perché ogni giorno siamo bombardati da informazioni e presunte cure miracolose, ma quello che conta davvero sono le evidenze scientifiche. Sapere che quella sostanza in un elevato numero di casi, ha dimostrato di funzionare. I probiotici sono diventati i protagonisti di pubblicità di ogni tipo e dato che alcuni tipi di comunicazione contano molto sul fatto che le persone non si vadano a informare prima di acquistare, ecco che vengono fuori i presunti rimedi mai dimostrati da nessuno.

Marie Neunez dell’università di Bruxelles e Pietro Ghezzi della Brighton and Sussex Medical School hanno pubblicato un articolo sulla rivista Frontiers in Medicine che va ad analizzare propria la strumentalizzazione del termine probiotici.

Pietro Ghezzi ha spiegato: [quote layout=”big” cite=”Pietro Ghezzi]“Nonostante siano oggetto di ricerca con risultati spesso promettenti, i probiotici non sono attualmente approvati per alcuna indicazione medica dalle autorità regolatori e su farmaci e integratori. Abbiamo cercato ‘probiotici’ su Google.com in Inglese e analizzato i primi 150 risultati della ricerca. Abbiamo anche guardato quali malattie venivano menzionate in associazione ai probiotici da quelle pagine e che tipo di siti web fossero. I probiotici però non sono ancora approvati dalle autorità francesi (ESA) ed europee (EMA) per nessuna indicazione medica. Il web da un’informazione incompleta: priva di riferimenti a studi scientifici, di informazioni sull’efficacia e gli effetti collaterali (solo il 25% delle pagine web menzionano questi possibili effetti) e sullo ‘status regolatorio’, cioè non spiega che non sono medicine”.[/quote]

via | Ansa
Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog