Consigli pratici per chi è a letto con l'influenza

sintomi influenza
Un italiano su tre è a letto con l'influenza (o con la parainfluenza) in questi giorni, complice anche il freddo polare che ha attanagliato tutta l'Italia, da nord a sud. Oltre ai farmaci, per guarire o comunque cercare di rimettersi in sesto, dall'influenza, possono essere utili degli accorgimenti pratici che aiutano a riprendersi prima e a stimolare le nostre difese.

Diversi studi, ad esempio, hanno dimostrato che consumare brodo di pollo può essere un valido rimedio: il brodo di pollo contiene sostanze in grado di combattere l'infiammazione ed, inoltre, aiuta a reidratarsi dopo la febbre. Altre ricerche hanno dimostrato che è bene riposarsi spesso, perchè mentre si dorme le difese dell'organismo diventano più attive, eliminando più facilmente il virus dell'influenza.

Un altro accorgimento da seguire, anche se sembra un paradosso, è quello di non far abbassare troppo la febbre, perchè comunque serve al nostro organismo per eliminare il virus, quindi meglio combatterla solo quando supera i 38 gradi. Ultimo consiglio, rispettare la convalescenza: appena guariti si è più deboli e se si torna subito al lavoro si rischia di prendere una bella ricaduta. Meglio stare a casa per due giorni in più dopo la scomparsa della febbre.

Via | Tantasalute
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail