Gli effetti psicologici della guerra sull’uomo

Gli effetti psicologici della guerra sull’uomo

Quali sono le conseguenze psicologiche della guerra? Ecco gli effetti spaventosi che spesso non vengono raccontati.

La guerra porta con sé devastazione, paura, angoscia, fame e morte. I conflitti sono però accompagnati anche da conseguenze apparentemente invisibili, che si annidano nella mente di coloro che si ritrovano a vivere nelle zone in cui ogni giorno si combattono dei conflitti. Uomini, donne e bambini che vivono costantemente nella paura di morire o di subire delle violenze.

L’impatto sulla salute mentale della popolazione civile e di coloro che combattono, rappresenta uno degli effetti più dolorosi della guerra. Secondo le stime, le donne sembrano essere più colpite rispetto agli uomini, ma mostrano anche un altissimo livello di resilienza.

Fra le persone più vulnerabili vi sono poi i bambini e adolescenti, gli anziani e i disabili.

Gli effetti psicologici della guerra

La guerra distrugge le comunità e le famiglie, ma non solo. Questa piaga infatti non influenza in modo estremamente negativo “solo” lo sviluppo sociale ed economico delle nazioni.

La guerra causa povertà, malnutrizione, disabilità, declino economico e sociale e malattie psicosociali. Fra le conseguenze più comuni vi sono il disturbo post traumatico da stress (che durante la prima guerra mondiale era stato definito “shockshell”), un aumento del rischio di suicidio o di avere pensieri suicidi, un maggior rischio di soffrire di depressione e di sperimentare forti sentimenti di colpa (soprattutto per quanto riguarda i soldati).

Gli esperti concordano sul fatto che chi vive in luoghi in cui vi sono dei conflitti dovrebbe ricevere aiuto anche da parte degli psicologi durante il processo di guarigione, riabilitazione e durante la fase di ricostruzione della propria esistenza.

via | Ncbi.nlm.nih.gov, Nber.org
Foto da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog

Il video che vi aiuterà a combattere l’ansia quando aspettate notizie incerte