Proprietà e benefici dell'equiseto

Quali sono le proprietà dell’equiseto, che rendono questa pianta così apprezzata nella medicina popolare ed in erboristeria? Ecco alcune indicazioni utili in merito al suo utilizzo.

Equiseto

L’equiseto, noto anche con il nome di "Equisetum arvense" o come “coda cavallina”, è una pianta particolarmente apprezzata per le proprietà benefiche e curative per la nostra salute. Fra le sostanze contenute in questa particolare pianta troviamo flavonoidi, alcaloidi, sali minerali, silice, calcio, saponina, tannini. Le proprietà di questa pianta la rendono un utile diuretico e depurativo, ma non solo.

L’equiseto è infatti impiegato anche nel trattamento di edemi postraumatici (sotto forma di decotto), come rimedio per la cura degli stati infiammatori e delle infezioni delle vie urinarie, come remineralizzante, come rimedio per il trattamento delle gambe gonfie e pesanti ed anche per la cura della renella.

Fra le altre proprietà attribuite a questa pianta vi sono quelle cicatrizzanti (in tal caso andranno realizzati degli impacchi), mentre grazie ai risciacqui orali l’equiseto si sarebbe rivelato ottimo per la cura di afte e mal di gola. Questa pianta sarebbe inoltre utile anche per la cura della fragilità delle unghie, per ridurre la perdita dei capelli e per trattare l’alopecia. Infine, la pianta si sarebbe rivelata utile anche per la cura della fragilità capillare.

Insomma, come avrete capito, anche questa pianta, così come tante altre offerte dalla natura, regala moltissimi effetti benefici per la nostra salute. La pianta è anche disponibile sotto forma di estratti essiccati racchiusi in opercoli.

Foto | da Pinterest di Dianne Alexander
via | Curenaturali.it, MyPersonalTrainer,

  • shares
  • Mail