I sintomi dell'indigestione nei bambini, cosa fare e quando rivolgersi al medico

Come riconoscere l'indigestione nei bambini, quali sono i sintomi che si presentano e quando è il caso di approfondire la visita.

Mal di stomaco, pallore, vomito, diarrea, forse una febbre leggera fanno soffrire il vostro bambino? La prima e più comune causa è la semplice indigestione, di cui questi possono essere i sintomi principali.

Alla base di questo disturbo vi è la concomitanza di due fattori: la qualità e la quantità del cibo ingerito, con l'aggiunta del discorso temporale. In caso il vostro bambino presenti questi sintomi, è bene ricordare e ricostruire attentamente che tipo di alimenti potrebbe aver mangiato nei due giorni precedenti la sintomatologia dell'indigestione, in modo da individuare la causa precisa del malessere che lo fa star male.

Si parla di indigestione quando si esagera con il cibo e magari questi alimenti non sono di primissima qualità. E' facile che insorga dopo una cena un po' più pesante di altre, consumata magari in un ristorante e ad orari inusuali per un bambino. Normalmente un bambino ha minore esperienza di un'adulto per quello che concerne il senso di sazietà e quindi ha minore capacità di resistenza di fronte ad una tentazione alimentare, come ad esempio un dolce o un cibo particolarmente allettante, come le patatine fritte industriali.

Se per caso il bambino lamentasse dolori allo stomaco, nausea, senso di pesantezza e altri sintomi sopraelencati, i rimedi per la cura dell'indigestione sono semplici:


  • lasciare il bambino a letto a riposare

  • idratarlo con acqua leggermente zuccherata per compensare la perdita di liquidi di diarrea e vomito

  • tenere la pancia coperta e riscaldata da una borsa dell'acqua calda

  • alimentarlo con piccoli bocconi di cibi non solidi, senza forzarlo


Qualora non si dovesse individuare chiaramente quale sia stata la causa scatenante dell'indigestione, è bene rivolgersi al proprio medico curante visto che potrebbe essere in corso una reazione allergia, un'intossicazione causata da cibo scaduto o conservato in modo non appropriato, oppure uno stadio influenzale a partire dalla una congestione, causata dal freddo durante la fase digestiva.

Via | Bebeblog, Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail