Non solo mal di testa, l'alcol rende anche più stupidi

Gli effetti del consumo eccessivo di alcolici vanno oltre i postumi della sbronza e compromettono le capacità cerebrali. Ecco cos'ha scoperto un gruppo di psicologi britannici

Hangover

Stordimento e mal di testa non sono gli unici strascichi delle notti di baldoria passate a bere alcolici: secondo uno studio i cui risultati sono stati presentati durante una conferenza alla Keele University (Regno Unito), l'alcol rende letteralmente stupidi e questo effetto dura molto più a lungo rispetto al tempo necessario per smaltire la sbornia.

Gli autori dello studio hanno infatti scoperto che dopo una sbronza, in particolare durante il cosiddetto hangover - quel lasso di tempo che deve trascorrere prima che i livelli di alcol nel sangue ritornino a zero - il cervello ha a che fare con una riduzione della memoria di lavoro, ossia della capacità di trattenere delle informazioni per poi rielaborarle, un fenomeno che riduce a sua volta la capacità di eseguire compiti come, ad esempio, delle operazioni matematiche.

Lauren Owen, fra gli autori dello studio, ha sottolineato che l'hangover non ha solo effetti fisiologici, ma anche cognitivi e psicologici.

Stiamo misurando un'ampia varietà di funzioni cognitive utilizzando una gamma completa di test neuropsicologici che sveleranno quali sono le funzioni cerebrali che potrebbero essere compromesse

ha raccontato Owen.

I risultati sono preliminari, ma fino ad ora abbiamo osservato che le funzioni che dipendono da quella che gli psicologi chiamano "memoria di lavoro" sembrano essere quelli più probabilmente compromessi.

In particolare, questi primi risultati indicano che durante l'hangover si verificano una riduzione del 5-10% della memoria di lavoro e un aumento degli errori del 30%. Non solo, anche i tempi di reazione sono risultati compromessi, tanto che dopo una sbronza quelli di un ventenne risultano simili a quelli di un quarantenne.

Secondo gli esperti questi effetti non sono da attribuire solo alla disidratazione indotta dall'alcol, ma anche dall'etanolo, che prima di essere eliminato dall'organismo può essere convertito in acetaldeide, una molecola tossica. Inoltre in alcune bevande alcoliche può essere presente anche del metanolo, che una volta ingerito viene convertito in composti tossici. Infine, gli alcolici più scuri contengono anche altre molecole organiche che si pensa possano peggiorare i sintomi della sbronza.

Via | The Telegraph
Foto | da Flickr di Annie Mole

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: