I migliori rimedi contro il bruciore al seno prima e dopo l'ovulazione

In fase di ovulazione è normale avvertire qualche fastidio al seno. Vediamo come alleviare il disturbo in modo naturale

Avvertire un certo senso di bruciore e di fastidio al seno in concomitanza con l'ovulazione è del tutto normale, e non rappresenta in alcun modo un sintomo patologico di cui preoccuparsi. Molte donne in età fertile, infatti, sperimentano quella che con termine medico viene definita mastodinìa ciclica, ovvero un dolore al seno legato al ciclo mestruale che insorge soprattutto in due fasi: durante l'ovulazione e poco prima dell'arrivo delle mestruazioni.

In entrambi i casi a scatenare il fastidio sono gli ormoni, in particolare l'innalzamento del progesterone nel sangue, che a sua volta induce un aumento della ritenzione idrica a livello mammario che comprime le ghiandole provocando dolore.

Bruciore-seno-ovulazione

Questo tipico fastidio in genere colpisce più facilmente le donne dai 30 anni alla menopausa e si localizza nel quadrante superiore laterale della mammella, sovente irradiandosi fino alle ghiandole ascellari. Il seno appare più gonfio e turgido, spesso ipersensibile.

Fattori che possono accentuare la mastodinìa ciclica sono l'uso della pillola anticoncezionale, lo stress, un'alimentazione troppo ricca di cibi zuccherini e lievitati che accentuano lo sbalzo ormonale. Che fare per attenuare il senso di fastidio?

Per prima cosa, in quei giorni indossate reggiseni comodi in fibra naturale, senza ferretto, ad esempio sono perfetti i modelli sportivi, in modo che la mammella non venga in alcun modo compressa. Evitate anche di svolgere esercizi fisici troppo stressanti per la muscolatura del petto, come il sollevare pesi, anche in palestra.

Purtroppo si tratta di un problema con cui si deve convivere, pertanto l'unica cosa che si può fare per ridurre il bruciore è quello di eliminare i fattori che possono accentuare il dolore. Stare a riposo, evitare i deodoranti troppo aggressivi, bere molta acqua e mangiare cibi drenanti, sono altrettante ottime abitudini che servono ad alleviare in generale tutti i disturbi che sono legati al ciclo mestruale.

A proposito di alimentazione, occhio al sale, perché i cibi troppo sapidi ci fanno trattenere i liquidi e aumentano il gonfiore del seno, pertanto evitiamo formaggi stagionati, il sodio aggiunto nei cibi, gli insaccati e i salumi e gli alimenti inscatola ma che i biscotti industriali, che sono (insospettabilmente), ricchi di grassi e di zuccheri ma anche proprio di sale.

Per quanto riguarda i rimedi naturali, per ridurre la tensione mammaria si possono fare semplici impacchi cadi, oppure applicare olio di enotera (lo trovate in erboristeria e farmacia). Anche assumere integratori di omega 3, zinco e vitamina R può aiutare ad alleviare la fastidiosa mastodinìa ciclica.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail