Le proprietà dell'uncaria e i benefici per la salute

Cos'è la pianta dell'uncaria tomentosa, originaria del Sudamerica, quando utilizzarla e in quali forme.

L'uncaria tomentosa, nome scientifico dell'uncaria, è una pianta appartenente alla famiglia delle Rubiaceae che cresce principalmente in Sudamerica, nello specifico nelle foreste di Brasile, Colombia e Perù. Il suo impiego in fitoterapia prevede l'utilizzo della corteccia e della radice per la cura e la prevenzione di alcuni disturbi, grazie alle sue molteplici caratteristiche curative che apportano numerosi benefici alla salute.

Ta le proprietà dell'uncaria, le più importanti riguardano l'azione immunostimolante e quella anti-infiammatoria di cui questa pianta è portatrice: infatti l'uncaria è un rimedio naturale portentoso contro malanni come raffreddori e influenze, e anche contro l'herpes labiale, perché stimola le difese immunitarie che tendono ad abbassarsi durante i cambi di stagione e riesce a evitare la comparsa dello sfogo sul labbro nei periodi di stress, che tendono a mostrare la recidiva dell'herpes.

L'uncaria è utile anche nella cura delle infezioni micotiche alle dita dei piedi, frequenti anche in estate a causa dell'umidità: sotto forma di tintura madre, permette una cura efficace perché la sua bassa tossicità la rende utilizzabile anche per lunghi periodi, necessari a debellare le infezioni fungine.

L'uncaria contiene vari alcaloidi, polifenoli, flavonoidi, quercitina, catechine, tannini e mucillagini; lo studio della sua azione che potenzia le cellule naturali killer e i linfociti T citotossici nel contrastare le cellule degenerate, grazie all'azione immunostimolante, sta producendo interessanti risultati nell'impiego di cure contro alcuni tipi di tumore, anche se i risultati richiedono ancora tempi lunghi.

Via | Fitoterapia

Foto | Wikimedia

  • shares
  • Mail