I benefici dell'olio di fegato di merluzzo e quando assumerlo

Come funziona l'olio di fegato di merluzzo, importante integratore naturale, di cosa è ricco e quando assumerlo.

Parlare di olio di fegato di merluzzo evoca una lontana Storia d'Italia, tra racconti dei nonni e anni passati, ma il suo ritorno alla ribalta ha una motivazione precisa: non per il disgusto della sua assunzione, che sarebbe un buon motivo per evitarlo, bensì per i molteplici benefici che è in grado di apportare al nostro organismo.

L'olio di fegato di merluzzo è un integratore naturale ricchissimo degli importanti omega-3, gli acidi grassi saturi e buoni contenuti naturalmente nel pesce grasso tipo pesce azzurro (sardine, alici, sgombri, aringhe, tonno) e salmone. Gli omega-3 sono molto importanti per  il nostro organismo: alcuni studi hanno persino dimostrato che gli anziani con un alto livello di omega-3 nel sangue vivono più a lungo, in media 2 anni in più rispetto al resto della popolazione.

Malgrado un recente studio abbia evidenziato come gli integratori a base di olio di pesce possano indurre il tumore alla prostata se consumati ad alti livelli, è indubbio che l'olio di fegato di merluzzo sia un importantissima fonte, oltre che di omega-3, di vitamine basilari per il corretto funzionamento dell'organismo, vediamo quali:

Vitamina A: l'olio di fegato di merluzzo contiene questa preziosa vitamina, responsabile della protezione dela nostra pelle, egli occhi, delle mucose e del sistema immunitario. Aiuta a resistere alle infezioni delle vie respiratorie.

Vitamina D: permette l'assorbimento del calcio a livello intestinale, scongiurando rachitismo nel bambini e problemi di osteoporosi negli adulti.

Vitamina E: azione antiossidante molto importante, perché protegge dai danni causati dal fumo, dall'inquinamento e altri agenti della vita moderna.

Iodio: minerale essenziale per il corretto funzionamento della tiroide e per lo sviluppo cerebrale del bambino.

Per le sue caratteristiche, è bene consumare l'olio di fegato di merluzzo nei mesi autunnali, in modo da contribuire al rafforzamento delle difese immunitarie in vista dell'inverno.

Via | Mypersonaltrainer

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail