Sindrome premestruale, in aiuto delle donne arriva il finocchio

Sgonfia e aiuta a dimagrire, ma non solo: questo ortaggio ipocalorico aiuta a migliorare l'umore nero che può accompagnare "quei giorni"

finocchio sindrome premestruale

L'irritabilità femminile nei giorni precedenti il ciclo mestruale non è una semplice leggenda, ma un problema che può compromettere significativamente la qualità della vita di chi ne soffre e di chi le sta accanto. Oggi un nuovo studio ha dimostrato che l'estratto dei semi di finocchio riduce la depressione associata alla sindrome premestruale e migliora la qualità della vita lavorativa e privata delle donne alle prese con l'irritabilità associata al ciclo.

In effetti il finocchio non è solo un semplice alleato della dieta: se è vero che è l'ortaggio che contiene meno calorie in assoluto, lo è altrettanto che contiene buone quantità di fitoestrogeni, molecole simili agli ormoni femminili. Proprio per questo da tempo viene utilizzato come rimedio naturale contro problemi tipicamente femminili, dalla sindrome premestruale alla menopausa. Ed è proprio questa la spiegazione degli autori di questo studio agli effetti osservati: l'estratto di semi di finocchio contribuirebbe a riportare l'equilibrio fra gli ormoni sessuali femminili responsabili di alcuni dei sintomi della sindrome premestruale.

Lo studio

La ricerca, i cui risultati sono stati presentati durante la conferenza annuale dell'European Society of Human Reproduction and Embriology, è stata condotta in Iran e ha coinvolto 36 donne. Ad un gruppo è stato chiesto di assumere l'estratto di finocchio da 3 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni a 3 giorni dopo. Ad un'altra parte delle partecipanti è stato prescritto un esercizio fisico regolare. Infine, le ultime partecipanti hanno continuato a condurre la loro vita quotidiana senza nessun cambiamento particolare.

Sia l'esercizio fisico che l'estratto di finocchio hanno ridotto i sintomi della sindrome premestruale, ma i risultati più significativi sono stati quelli raggiunti con l'assunzione del finocchio.

Dopo 8 settimane, la gravità dei sintomi si è ridotta così tanto che [le donne] potevano lavorare e avere normali relazioni con i loro amici e le loro famiglie

ha raccontato Hassan Pazoki, ricercatore dell'Università di Urmia.

Anche la depressione si è ridotta.

Non solo, l'estratto non sembra avere nessun effetto collaterale; l'unico ostacolo alla sua assunzione potrebbe essere il sapore leggermente amarognolo.

Secondo Pazoki una strategia ancora più efficace potrebbe essere abbinare l'assunzione dell'estratto di finocchio e l'esercizio fisico regolare.

Via | Daily Mail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail