Il blocco digestivo: cause, sintomi e rimedi

Blocco digestivo: cosa è e come affrontarlo? Ecco alcune indicazioni utili su questo problema.

Blocco digestivo

Il blocco digestivo è un problema che può manifestarsi soprattutto durante il periodo estivo, quando, magari dopo aver mangiato molto, si decide di andare a fare un bagno al mare, proprio nel bel mezzo della digestione. Lo dicevano sempre le nostre nonne di non fare il bagno a stomaco pieno, e mi stupisco tuttora quando qualcuno afferma che si tratta solo di una leggenda metropolitana. Non lo è affatto.

Attendere 2 o 3 ore dopo aver mangiato, prima di fare il bagno, non è un’accortezza da sottovalutare. Durante la digestione infatti lo stomaco riceve più ossigeno dai vasi sanguigni, mentre il cervello (insieme ad altre parti del corpo) ne riceve una minore quantità. Se decidete di immergervi improvvisamente nell’acqua fredda dopo aver mangiato, il corpo sarà soggetto a un abbassamento della temperatura, e tutto il sangue a disposizione verrà portato in “superficie”, per regolare la temperatura corporea, creando dunque uno squilibrio circolatorio.

I sintomi di tale squilibrio saranno in primo luogo la nausea, dolori addominali, vomito, vertigini, ronzio alle orecchie, spossatezza e – nei casi più gravi – anche perdita di coscienza. Quest’ultimo sintomo potrebbe rivelarsi fatale se il soggetto si trova “al largo” e non viene soccorso in tempo.

Prevenire il blocco della digestione (che potrebbe essere provocato anche da una bevanda eccessivamente ghiacciata) è semplice: non esagerate con la quantità di cibo ingerita, soprattutto se vi trovate in spiaggia. Non bevete alcolici, che renderebbero più difficoltosa la digestione, e non fate il bagno prima che siano passate due o tre ore (a seconda della quantità di cibo assunto) da quando avete mangiato. Inoltre, se proprio dovete bagnarvi per l’eccessivo caldo, fatelo lentamente, in modo che il corpo possa gradualmente adeguarsi alla temperatura, ed iniziate sempre bagnando per primi il gomito e la nuca.

In caso di blocco della digestione, la prima cosa da fare è avvertire immediatamente i soccorsi. Mettete quindi il soggetto all’ombra e sollevategli le gambe, in modo che il sangue affluisca al cervello. Lo stomaco dovrà essere coperto con una tovaglia e mani e piedi dovranno essere immersi in dell’acqua tiepida o comunque a temperatura ambiente. Dopo qualche ora il soggetto dovrebbe riprendersi.

Foto | da Pinterest di Viator.com

  • shares
  • Mail