Bambini: l'obesità inizia dalla scuola materna?

L'obesità infantile inizia dalla scuola materna? I bambini cicciottelli fanno tenerezza e spesso non si dà troppo peso ai chiletti in più di un piccolo di tre, quattro anni, invece anche nei primi anni di vita bisogna controllare il peso dei piccoli. Sarà che le immagini dei bimbi americani in sovrappeso mi mettono una grande ansia.

Uno studio allarmante ci ricorda che l'obesità infantile aumenta il rischio di diabete e malattie cardiache, e mostra come la stuazione dei piccoli americani sia grave. La ricerca pubblicata sulla rivista Pediatrics può essere da stimolo per i genitori a tenere sotto controllo anche i propri piccoli.

Nella ricerca gli studiosi hanno monitorato nel corso di nove anni l'altezza e il peso di quasi 6000 bambini bianchi, neri e ispanici della materna. I ricercatori hanno scoperto che quasi il 40 per cento dei bimbi si sono presentati all'asilo con un indice di massa corporea alto (BMI superiore al 75° percentile). Un bambino con un indice compreso tra il 85 e il 95° percentile è considerato in sovrappeso, un bambino il cui indice di massa corporea è pari o superiore al 95° percentile è considerata obeso. E alle elementari (in particolare nella prima e terza classe) e alle medie la percentuale aumenta.

I genitori dovrebbero fare un lavoro con i propri figli già in tenera età, con un'educazione alimentare adeguata, perchè quando si arriva in adolescenza e il danno è fatto, gli interventi per correre ai ripari non è detto che portino a qualche risultato.

Via | Cbsnews
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail