L'insolazione può portare febbre?

L'insolazione annovera tra i suoi sintomi proprio la febbre: non a caso spesso si parla di febbre da insolazione, causata da una lunga esposizione ai raggi del sole e dalle temperature troppo calde. A rischio bambini e anziani: ecco come prevenirla e come curarla.

insolazione febbre

Capita spesso d'estate di incappare in un disturbo tanto fastidioso, che può tramutarsi anche in un pericolo serio, come l'insolazione: se ci esponiamo ai raggi del sole non sufficientemente protetti, se non proteggiamo la testa dai raggi del sole, è facile rimanere vittime dell'insolazione, che tra i sintomi annovera proprio la febbre.

Per prevenire l'insolazione sarebbe bene non esporsi al sole nelle ore più calde della giornata, preferendo l'ombra, usando un cappellino e abiti chiari e leggeri, possibilmente di cotone, e bevendo tanta acqua. Proprio il caldo, le temperature elevate, i raggi del sole che picchiano sulla nostra testa e la disidratazione, insieme alle scottature, se la pelle non è protetta da una crema solare adeguata, possono provocare la febbre da insolazione.

L'insolazione si manifesta con febbre, debolezza, malessere generale e, nei casi più gravi, anche con convulsioni e perdita di conoscenza. Quando notate che una persona che è con voi lamenta questi sintomi, portatela subito all'ombra, cercate di rinfrescarla, fatele bere acqua, mentre in caso di febbre fate impacchi di ghiaccio e acqua fredda e usate la Tachipirina per tenere la temperatura bassa.

Se la persona sviene o dà segni di convulsioni, chiamate subito il 118 o portatela da una guardia medica o al pronto soccorso.

Foto | da Flickr di mujitra

  • shares
  • Mail