Gli errori più frequenti in una dieta

diet policeQuante volte abbiamo cominciato una dieta improvvisando un po’ oppure provando a mettercela tutta ma finendo poi per mollare perché i risultati tardavano ad arrivare o erano di scarsa importanza. Spesso ciò è dovuto ad una serie di errori che si commettono durante la dieta. Vediamo quali sono quelli principali, alcuni ormai molto noti, altri da imparare e tenere ben presenti.

Mai saltare i pasti, è il primo e più importante consiglio. Qualche volta c’è la tentazione di compensare un pasto più ricco a pranzo saltando la cena. Accade anche dopo l’aperitivo, che ci induce poi a saltare a pie’ pari il pasto serale. Errore clamoroso. È meglio mangiare quantità più ridotte ma non saltare mai i pasti, che devono essere ogni giorno almeno tre, preferibilmente cinque.

È sbagliato anche cenare con la frutta, che a dispetto di quanto troppo spesso si crede è composta fondamentalmente da carboidrati. Una delle cose più errate che spesso si legge e si sente dire da chi è a dieta è che taglia i carboidrati e mangia più frutta e verdure. Ebbene: frutta e verdura sono carboidrati. Non complessi come pasta e pane, ma carboidrati restano. Di sera è meglio mangiare proteine, perché il corpo che sta per mettersi a riposo non ha bisogno di energia proveniente da carboidrati e finirebbe per trasformarli in grassi, immagazzinandoli per il futuro.

Le diete fai da te, d’altronde, non sempre sono la scelta migliore, anzi non lo sono quasi mai. Se si ha bisogno di dimagrire, perdere peso e controllare la propria educazione alimentare se la si ritiene carente o sbagliata è indispensabile rivolgersi ad uno specialista.

Non aiuta a dimagrire neanche scegliere un unico alimento a tavola per il proprio pasto, credendo che ciò possa aiutare a tagliare le calorie. Il corpo ha necessità, per funzionare bene, di una quantità di nutrienti il più possibile variati. Scegliere un solo alimento impoverisce la dieta e un organismo che non funziona correttamente non può rispondere correttamente agli stimoli della dieta.

Occhio anche alla scelta di alimenti light, che promettono tagli alle calorie e zero grassi. Non sempre è vero quel che dichiara l’etichetta e soprattutto la percezione del cibo light ci induce spesso a consumarne quantità maggiori, con effetti diametralmente opposti a quelli desiderati.

Un falso mito da spazzare via è anche quello secondo cui se durante la settimana si resta a stecchetto è utile – almeno all’umore – concedersi qualche vizio nel fine settimana. Così però il nostro organismo va in confusione, perde qualunque controllo, immagazzina qualunque cosa ingeriamo nell’attesa dei prossimi giorni di carestia e la nostra dieta fallisce inevitabilmente.

Via | Cosasdesalud

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: