L'orticaria da freddo si può prevenire? I sintomi e i possibili rimedi

Come prevenire l'orticaria da freddo e quali sono i sintomi per comprendere la reazione allergica.

Con l'abbassamento delle temperature è possibile che si manifestino dei pomfi rossi e degli eritemi su alcune parti del corpo: molto probabilmente si tratta di orticaria da freddo, una tipologia di orticaria che si manifesta quando il meteo è poco clemente e vira al freddo.

Solitamente i sintomi sono proprio simili ad una manifestazione di orticaria, con simili eritemi e varie eruzioni cutanee arrossate sul corpo, che possono presentarsi e sparire più volte nel corso delle giornate. Tra i possibili rimedi dell'orticaria da freddo c'è naturalmente quello di tenere il corpo al caldo ed evitare gli sbalzi di temperatura che possono peggiorare la situazione, vestendosi con strati di vestiti leggeri che lascino traspirare la pelle il più possibile, oppure affidarsi anche agli antistaminici che riequilibrano l'eccesso di istamina prodotta nel corpo a causa dell'allergene.

Naturalmente è bene indagare sulle cause primarie dell'orticaria da freddo, che possono essere anche di natura ereditaria, per comprendere a fondo cosa possa scatenare i rash cutanei e la comparsa dei rossori.

L'orticaria da freddo si può prevenire? Tendenzialmente sì, bastano alcuni piccoli accorgimenti quotidiani: bisogna controllare in quali situazioni l'orticaria si manifesta ed eliminare l'origine alla radice. Se l'orticaria da freddo si manifesta con gli sbalzi di temperatura, il consiglio è quello di essere sempre vestiti adeguatamente, con diversi strati, e prediligere tessuti che lascino traspirare la pelle (evitate le fibre sintetiche che possono peggiorare l'irritazione). L'attenzione maggiore va rivolta ai periodi di cambio di stagione, in modo da evitare la comparsa dei pomfi.

Nei bambini va prestata particolare attenzione perché la reazione da orticaria da freddo può essere molto violenta e provocare anche crisi respiratorie, ma solitamente tende a sparire con la crescita; anche nei bambini vale il consiglio di vestiti adeguati e particolare attenzione agli sbalzi di temperatura, proteggendo la pelle.

Via | Malattiaclinica

  • shares
  • Mail