Dolore al ginocchio, è un problema al menisco?

Come capire se il dolore al ginocchio è un problema al menisco: gli esami cui sottoporsi e l'eventuale chirurgia.

Un dolore al ginocchio può essere un semplice fastidio momentaneo dovuto a movimenti strani o sforzi eccessivi, ma a volte è spia di altre patologie ben più gravi, come ad esempio un'artrosi al ginocchio, che è causata dal logoramento della cartilagine del ginocchio dovuta all'età, oppure un problema al menisco.

Il menisco, o meglio i menischi, sono due piccole strutture fibrocartilaginee a forma di C, poste tra i condili femorali e la tibia, che aiutano a scaricare il peso dalla cartilagine dell'articolazione del ginocchio diminuendo la sensazione di carico; sono situate tra il femore e la tibia. Quando il menisco viene colpito da una lesione, sia essa di natura traumatica dovuta ad un colpo o ad un incidente, o sia di natura degenerativa, è possibile che il problema a carico di questa particolare cartilagine del ginocchio si manifesti con un dolore intenso.

Se il menisco è lesionato per colpa di un trauma, è possibile che oltre al dolore acuto, solitamente preceduto da una sensazione di "rottura" interna, il ginocchio si gonfi improvvisamente, rendendo difficoltosi o addirittura impossibili i movimenti della gamba e dell'articolazione durante la fase immediatamente successiva al trauma. In seguito, se mal curato o ignorato, il dolore può ripresentarsi abbastanza spesso.

Per verificare se il dolore al ginocchio è il sintomo di un menisco rotto, l'unico esame a disposizione è la risonanza magnetica eseguita da un ortopedico, che potrà fare chiarezza sulle lesioni a carico del ginocchio. In caso di rottura del menisco, si dovrà intervenire chirurgicamente in artroscopia per operare il ginocchio interessato. I tempi di recupero sono di circa 15 giorni, più la riabilitazione.

Via | Istituto Ortopedico Rizzoli

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail