Misure anti-fumo rigidissime in Australia

vizio fumoLa stretta è decisa: molti sono i paesi che negli ultimi anni hanno adottato severe misure anti-fumo, a cominciare dal rialzo dei prezzi e dal divieto di fumare nei locali pubblici fino ad arrivare a proposte più estreme come riportare sui pacchetti le immagini dei danni che provoca il fumo ai polmoni al posto delle sole descrizioni che pare non abbiano sortito alcun effetto. Dall’Australia arriva la notizia della prossima adozione, entro fine del 2012, di quest’ultima misura.

Le immagini delle malattie che fumare provoca a chi non riesce ad abbandonare il vizio verranno riportate obbligatoriamente sulle confezioni di tutte le marche di sigarette, con esplicite rappresentazioni di quel che accade quando si incorre in un tumore ai polmoni o alla bocca. Queste immagini dovranno occupare almeno il 75% della parte anteriore del pacchetto e il 90% dello spazio posteriore.

Le aziende produttrici si sono opposte con forza all’iniziativa del governo, come c’era da aspettarsi, sin da quando la proposta era stata lanciata nell’Aprile scorso con lo stanziamento di fondi destinati esplicitamente alla riduzione drastica del fumo tra la popolazione. Staremo a vedere come andrà a finire e quali effetti si otterranno.

Foto | Flickr

Via | Yahoo

  • shares
  • Mail