Barbabietola rossa: proprietà, benefici, calorie e ricette

Perché consumare questo prezioso ortaggio, a cosa serve e le modalità migliori per consumarlo mantenendo intatte tutte le proprietà: i consigli di Benessereblog.

Non viene normalmente associata all'estate, bensì all'inverno e alle zuppe riscaldanti che in questa stagione bollente possono sembrare fuori luogo, ma lasciatevi trasportare dalla fantasia culinaria e soprattutto dai numerosi benefici di cui è portatrice: la barbabietola rossa è un alimento fondamentale per una dieta equilibrata e ricca di nutrienti, perché ha pochissime calorie e può aiutare a integrare tutti quei sali minerali che è facile perdere con la traspirazione dovuta al caldo.

La barbabietola rossa è una pianta appartenente alla famiglia delle Chenopodiaceae il cui nome scientifico è Beta Vulgaris; è caratterizzata da una fioritura biennale, con i fusti che possono raggiungere anche i due metri di altezza, e radici  commestibili caratterizzate dal sapore dolce e dal colore rosso rubino intenso. La barbabietola rossa è ricchissima di minerali, che ne fanno un ortaggio dalle notevoli proprietà: anzitutto sodio, calcio, potassio, ferro e fosforo, che sono dei componenti essenziali sia per sopportare il caldo estivo, sia in generale per aiutare i muscoli a sostenere lo scheletro. Nel gruppo delle vitamine, la barbabietola si distingue per essere estremamente ricca di vitamina A, che aiuta l'abbronzatura perché stimola la melanina della pelle, la vitamina C per le scorte invernali di difese immunitarie e le preziose vitamine del gruppo B. Inoltre le foglie e il tubero della barbabietola sono particolarmente ricchi di antiossidanti e flavonoidi, che come sappiamo sono utili per proteggere le cellule del nostro corpo dall'azione invecchiante dei radicali liberi; insomma, la barbabietola può essere considerata in tutto e per tutto un vero ricostituente naturale, quasi un "doping" per i muscoli e le prestazioni fisiche come verificato da uno studio, oltre che un meraviglioso aiuto che arriva direttamente dai campi per sconfiggere l'ipertensione.

Essendo un alimento poco calorico (le calorie sono all'incirca 20 Kcal per 100 grammi di prodotto), ricco di fibre solubili che regolano l'attività gastrointestinale e tantissima acqua per una corretta idratazione, la barbabietola è bene consumarla cruda per mantenere intatte tutte le proprietà nutrizionali: basta tagliarla a tocchetti o grattuggiarla nell'insalata, assieme a pezzettini o succo di limone che facilitano l'assorbimento del ferro. Se la si preferisce cotta, si può semplicemente lessare assieme alle patate e condirle con un cucchiaino di olio extravergine per una gustosa insalata tiepida; per una ricetta più sfiziosa, provate le rape caramellate, che possono rinvigorire un piatto di carne o funzionare da contorno creativo: lessate le rape, tagliatele a fettine e ponetele in padella con un filo di olio, un cucchiaio di miele, uno di acqua, poco sale e due gocce di aceto. Successo assicurato da noi di Benessereblog!

Via | Greenme, Naturalmentemangio

  • shares
  • Mail