Non è detto che ridurre il sale sia sempre salutare

Non è detto che ridurre il sale sia sempre salutare
Come ridurre il sale a tavola? Quali sono gli alimenti con poco sodio? Troppo sale fa male!!!
Tutte questioni cui siamo abituati a prestare attenzione e che fanno ormai parte della nostra cultura alimentare, ma secondo un nuovo studio, pubblicato sull'American Journal of Hypertension, ridurre il sale potrebbe non essere così benefico come si pensava.

La ricerca sostiene che ridurre drasticamente la quantità di sale nei cibi non necessariamente proteggerebbe contro l'ictus e malattie cardiache: mentre una dieta povera di sale abbassa la pressione sanguigna, disturbo tra le principali cause di ictus e malattie cardiache, è anche vero che, nei pazienti oggetto dello studio sottoposti ad una dieta con una drastica riduzione di sale - una media di 150 milligrammi per litro, molto inferiore alle quantità raccomandate nelle linee guida-, si è verificato un aumento dei livelli di colesterolo, grassi e ormoni nel sangue che sono note per aumentare il rischio di malattie cardiache.

In pratica si genera un effetto inverso.

I risultati non sono stati considerati conclusivi ma sono serviti ad affermare che sebbene la riduzione di sale nella dieta sia riconosciuta per la sua capacità di abbassare la pressione sanguigna, nessuno studio ha finora dimostrato che diminuire l'apporto di sodio possa migliorare la salute del cuore.

Ulteriori studi su una dieta molto povera di sale sembra siano necessari.

Via | Daily Mail

  • shares
  • Mail