L'elisir di lunga vita è nascosto in frutta e verdura

Basta garantirsi le 5 porzioni al giorno raccomandate dagli esperti per vivere più a lungo

aspettativa di vita

Avete mai sentito parlare della regola del “five a day”? E' questo il modo con il quale gli esperti di nutrizione si riferiscono alla buona abitudine di mangiare ogni giorno almeno 5 porzioni di frutta e verdura. Una buona abitudine che oltre ad aiutare a mantenersi in forma allunga anche la vita. A dimostrarlo è uno studio pubblicato sulle pagine dell'American Journal of Clinical Nutrition da un gruppo di ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma.

Lo studio in questione è il più ampio mai realizzato su questa tematica e ha coinvolto più di 71 mila fra uomini e donne di età compresa tra i 45 egli 83 anni. Il loro consumo di frutta e verdura è stato valutato attraverso la compilazione di questionari specifici e il loro stato di salute è stato monitorato per 13 anni, durante i quali sono stati registrati più di 11 mila decessi.

I risultati dell'incrocio fra questi dati non lascia adito a dubbi: chi non mangia mai frutta ha un'aspettativa di vita inferiore di 3 anni rispetto a chi ne mangia almeno 5 porzioni al giorno. Non solo, il tasso di mortalità fra gli individui che non mangiano mai frutta e verdura è superiore del 53% rispetto a chi segue la regola del “five a day”.

Gli autori della ricerca hanno anche valutato separatamente i benefici delle due categorie di alimenti. Dalle loro analisi è emerso che mangiare frutta allunga l'aspettativa di vita di 19 mesi, mentre mangiare 3 porzioni di verdura al giorno può addirittura prolungarla di 32 mesi.

Secondo i ricercatori questi risultati indicano che

il consumo di meno di 5 porzioni al giorno di frutta e verdura è associato a una sopravvivenza progressivamente più breve e a tassi di mortalità più elevati.

Via | America Journal of Clinical Nutrition

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail