Sigaretta elettronica, il Ministro Lorenzin firma l'ordinanza: no ai minori e nelle scuole

Aderendo al parere del Consiglio Superiore di Sanità, il Ministro della Salute allontana le e-CIG dalla vista dei giovani. Ma il Codacons non è soddisfatto

Lorenzin

Niente sigarette elettroniche per i minori di 18 anni e all'interno delle scuole: Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha firmato l'ordinanza che rende ufficiale quanto lasciato prevedere dalle cronache delle ultime settimane, aderendo, in questo modo, al parere del Consiglio Superiore di Sanità.

L'annuncio è arrivato durante la registrazione della trasmissione TeleCamere ed ha scatenato l'immediata reazione del Codacons, che non si ritiene per nulla soddisfatto dal provvedimento, definito "assolutamente insufficiente".

Secondo il presidente dell'associazione dei consumatori, Carlo Rienzi,

le e-cigarettes vanno vietate in tutti i luoghi pubblici, al pari delle normali sigarette e non si capisce infatti il criterio per cui siano ritenute dal Ministero pericolose, e quindi da vietare, all'interno delle scuole, ma non in altri luoghi aperti al pubblico.

Secondo Rienzi

Non servono provvedimenti ad hoc da parte del Ministro, come l'ordinanza emessa oggi

Ciò che serve è applicare le norme vigenti sui prodotti da fumo anche alle sigarette elettroniche, così da estenderne automaticamente i divieti.

Via | ANSA

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail