Termosifoni ed allergie respiratorie

termosifone
Tra un po', quando il freddo porterà temperature ben più rigide, tutti noi inizieremo ad accendere i tanto cari termosifoni, con tutti i pro e contro del caso. L'accensione dei caloriferi, infatti, trasformerà le nostre case in dei covi insidiosi di acari, piccoli ragnetti invisibili dall'occhio umano.

In seguito a ciò, ci si aspetta, per quasi un milione e mezzo di italiani, l'arrivo contemporaneo delle crisi allergiche, con starnuti a raffica, rinorrea, congiuntiviti e problemi respiratori. E' possibile evitare questa situazione, prevenendone la formazione; vediamo insieme in che modo.

Facciamo una sorta di bonifica in casa: impariamo a spolverare con dei panni a carica elettrostatica e a pulire le superfici lavabili con panni bagnati e ben strizzati, che raccolgono la polvere senza disperderla. Laviamo la biancheria da letto a 60 gradi, per ridurre di quasi 100 volte la concentrazione degli acari. Ed infine, evitate tutto ciò che è coperto da crine, lana, piume o iuta in casa.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail