Psoriasi, le cure efficaci per i casi gravi o moderati

Psoriasi, quali cure sono più adatte nei casi di media ed elevata gravità? Facciamo un po’ di chiarezza sull’argomento.

Psoriasi foto

In primo luogo, scopriamo cosa è la psoriasi. Questa patologia può essere provocata da un gran numero di cause, da quelle genetiche a quelle legate allo stress, dallo stile di vita a processi infettivi, fino anche all'utilizzo di alcuni farmaci, alterazioni ormonali e così via. La psoriasi non è una malattia contagiosa, ma di certo – se molto estesa – in certi pazienti può rendere difficili i rapporti con le persone.

Talvolta la psoriasi, che sembra colpisca più frequentemente le persone con la pelle chiara, è accompagnata da sintomi come prurito e bruciore. Inoltre, tipica manifestazione di questa patologia è rappresentata dalle chiazze di colore rosso, che sono ricoperte di squame secche e biancastre. Le macchie in questione possono interessare solo punti localizzati (generalmente gomiti, ginocchia, cuoio capelluto…), oppure tutto il corpo.

La gravità della patologia andrà valutata durante il momento della diagnosi. Attualmente non esistono delle cure risolutive per il trattamento della psoriasi, ma la patologia – se di media o alta gravità – andrà trattata con la fototerapia, tecnica volta ad eliminare o migliorare le lesioni causate dalla malattia. Potrebbe essere inoltre valutato un trattamento a base di corticosteroidi, shampoo al catrame e calcipotriolo nel caso in cui la psoriasi abbia colpito il cuoio capelluto, o infine dei trattamenti sistemici (acitretina, ciclosporina-A, methotrexate, isotretinoina e idrossiurea).

Sarà naturalmente il medico curante a stabilire quale sia il trattamento più indicato in base alla specifica situazione del paziente.

via | Albanesi.it
Foto | da Pinterest di Health Care

  • shares
  • Mail