Come riconoscere l'ipertiroidismo dai sintomi

L'iperattività della tiroide influenza molti processi metabolici. Per questo i suoi sintomi sono molto differenti fra loro

sintomi ipertiroidismo

Quelli alla tiroide sono disturbi molto diffusi. In particolare, quando questa ghiandola è iperattiva si parla di ipertiroidismo, un problema con cui hanno a che fare milioni di persone – soprattutto donne – e che, date le funzioni della tiroide, porta a diverse alterazioni metaboliche.

Ecco quali sono i principali sintomi con cui si può avere a che fare quando si soffre di ipertiroidismo:


  • Insofferenza al caldo, perché un metabolismo accelerato porta anche ad un aumento della temperatura corporea.
  • Spossatezza, perché un organismo costantemente in iperattività si stanca più facilmente.
  • Cambiamenti emotivi. Ka fatica, associata all'eccessiva stimolazione del sistema nervoso centrale, può portare a variazioni d'umore che si concretizzano con l'alternarsi di ansia e depressione, insonnia e irritabilità.
  • Sudorazione e sete, perché l'aumento della temperatura corporea aumenta l'attività delle ghiandole sudoripare. Di consgeuenza, la necessità di reintegrare i liquidi persi aumenta.
  • Fame continua, perché l'organismo consuma molte energie. In alcuni casi l'appettito è letteralmente insaziabile.
  • Perdita di peso ingiustificata, nonostante si mangi continuamente. Si possono perdere da 2 a 5 chili o anche di più.
  • Accelerazione del battito cardiaco, sia durante l'attività fisica, sia durante il riposo.
  • Aumento delle dimensioni della tiroide. E' la caratteristica tipica del gozzo, disturbo in cui il collo si rigonfia proprio a causa della presenza dell'ingrossamento di questa ghiandola.
  • Tremore alle mani causato dall'iperstimolazione dei nervi. I tremori possono essere lievi o compromettere la manualità.
  • Diarrea, causata dall'accelerazione dell'attività dell'intestino.
  • Problemi agli occhi. Il più comune è la retrazione delle palpebre che porta ad occhi a palla e sguardo fisso. Altri problemi sono gonfiori, lacrimazione e vista sdoppiata.
  • Orticaria risolvibile con l'assunzione di antistaminici.
  • Alterazioni del ciclo mestruale – che appare ridotto o può addirittura scomparire - e problemi di fertilità.

In presenza di questi sintomi è bene rivolgersi al proprio medico per farsi prescrivere le analisi più adatte al caso.

Via | Harvard Medical School
Foto | da Flickr di Foxtongue

  • shares
  • Mail