L'esercizio fisico migliora la performance fisica e mentale

I ricercatori sanno da tempo che l'esercizio fisico regolare aumenta il numero di mitocondri, gli organelli cellulari responsabili per la produzione di energia nelle cellule muscolari. Si pensa che questa spinta numerica sia all'origine di molti degli effetti positivi generati dall'esercizio fisico, come l'aumento della forza o della resistenza. L'esercizio ha anche una serie di positivi effetti mentali, come alleviare la depressione e migliorare la memoria, tuttavia, il meccanismo alla base di questi effetti mentali è ancora poco chiaro.
In un nuovo studio condotto sui topi, i ricercatori della University of South Carolina hanno scoperto che l'esercizio fisico regolare aumenta il numero di mitocondri anche nelle cellule cerebrali, il ché potrebbe spiegare perché l'esercizio fa bene anche alla mente.

I topolini oggetto dello studio, precedentemente divisi in due gruppi (i sedentari e gli attivi) si sono allenati su un tapis roulant 1 ora per 6 giorni alla settimana. Dopo otto settimane, i topi del gruppo attivo hanno aumentato i mitocondri nel loro tessuto muscolare mentre non è stato osservato alcun cambiamento nei topi del gruppo di sedentari.

Dallo studio è emerso che l'esercizio fisico aumenta il numero di mitocondri nel cervello in maniera molto simile all'aumento che avviene nei muscoli. Ed è proprio l'aumento dei mitocondri nel cervello che può giocare un ruolo determinante nella resistenza fisica, rendendo il cervello più resistente alla fatica e quindi con effetti positivi sulla performance fisica.
Secondo i ricercatori, questa spinta di mitocondri nel cervello potrebbe avere anche importanti implicazioni positive nel trattamento dei disturbi psichiatrici, malattie genetiche e le malattie neurodegenerative.

Via | Aps

  • shares
  • Mail