Onoterapia, ovvero la cura dell'asino

asino
Considerato da sempre come l'animale della fatica per antonomasia, l'asino è comunque anche sempre stato apprezzato per le sue doti caratteriali. Ed è da questo carattere docile e gioviale che è nata l'onoterapia, ovvero una serie di attività e cure con la mediazione, dell'asino appunto.

L'onoterapia rientra all'interno del più vasto mondo della pet therapy, che si basa comunque sull'interazione tra uomo ed animale. Durante i trattamenti vengono impiegate varie razze di asini, a secondo della persona da trattare e curare. Può aiutare i portatori di handicap a recuperare piccoli ritadi o insufficienze fisiche e psicologiche.

Ma sono soprattutto i bambini il "bersaglio preferito": ad essi, l'onoterapia può dare una mano a superare i problemi di relazione e socializzazione, perché permette di creare un legame affettivo con l'animale e di instaurare un rapporto di fiducia reciproca.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail