Agiamo in anticipo con l'osteoporosi

anzianaNell'arco della nostra vita le nostre ossa cambiano in continuazione: tra i 20 ed i 30 anni le ossa si allungano e si ingrossano, mentre tra i 30 ed i 50 le cellule che compongono il tessuto osseo restano in una situazione di certa stabilità ed equilibrio. E' dopo i 50 anni che, invece, c'è bisogno di preoccuparsi un po' di più, perchè la densità ossea diminuisce a vista d'occhio.

Questo processo di invecchiamento precoce si verifica in entrambi i sessi, ma le donne hanno una massa ossea inferiore a quella degli uomini e col tempo questa differenza diventa ancora più marcata. Per prevenire il processo, si può intervenire con una dieta corretta, prediligendo alimenti con un alto apporto di calcio, come formaggio, latte, pesce ed alcuni ortaggi (broccoli, spinaci).

Molto importante anche l'attività fisica: deve essere costante e stimolare i riflessi ed il senso dell'equilibrio, riducendo così il rischio di cadute e quindi di fratture. Infine, limitate il fumo di sigaretta: le donne che fumano vanno prima in menopausa rispetto alle altre.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail