Respirare in un sacchetto di carta per prevenire gli attacchi di panico

Respirare in un sacchetto di carta per prevenire gli attacchi di panico

Quanti di noi hanno sofferto, almeno una volta, di attacchi di panico? Un attacco di panico è spesso dovuto all’ansia che ci fa respirare con inspirazioni di ossigeno corte e molto frequenti, che fanno si che il corpo si trovi in una situazione di iperossigenazione. Il video di seguito spiega come e perché respirare in […]

Quanti di noi hanno sofferto, almeno una volta, di attacchi di panico? Un attacco di panico è spesso dovuto all’ansia che ci fa respirare con inspirazioni di ossigeno corte e molto frequenti, che fanno si che il corpo si trovi in una situazione di iperossigenazione. Il video di seguito spiega come e perché respirare in un sacchetto di carta aiuta a prevenire gli attacchi di panico.

Le ragioni principali per cui respirare in un sacchetto di carta aiuta gli ansiosi, spiega il fondatore del progetto preventyourpanic, è soprattutto il fatto che respirare in un piccolo contenitore aiuta la concentrazione e permette di avere respiri più lunghi, rendendo normale il livello di ossigeno nel corpo.

Respirare nel sacchetto di carta per circa 30 secondi per volta, per quattro o cinque volte al giorno, fa sì che ci si abitui al ritmo della respirazione e che il livello di ossigeno dell’organismo, mantenuto normale, non scateni attacchi di panico.

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog