Sedentari a rischio. Quanti passi al giorno fate?

Quanti passi fate?

I sedentari, persino quelli che fanno un minimo di attività fisica regolare, sono a rischio per i disagi e le malattie "cronici". Non solo l'obesità, dunque. Ma anche il diabete, per esempio.

La soglia dello stile di vita "inattivo" viene definita dal Centers for Disease Control and Prevention come quello di chi fa meno di 5.000 passi al giorno (ovvero, giusto per capirci, il 25% degli Americani). E definisce anche gli esercizi fisici raccomandati settimanalmente per mantenersi in salute: 150 minuti di attività fisica moderata a settimana e stretching almeno due volte a settimana.

Ma la cosa che fa tremare i polsi fra i sedentari è che anche coloro che fanno regolarmente i loro esercizi consigliati, potrebbero non essere attivi abbastanza per opporsi con successo al rischio di contrarre il diabete o di diventare obesi. Lo studio proviene dall'Università del Missouri.

John Thyfault, assistente nel dipartimento "Nutrition and Exercise Physiology and Internal Medicine" afferma:

Se le persone passano la maggior parte del loro tempo sedute, anche con periodi regolari di esercizi, sono comunque a rischio. Se aggiungono movimenti regolari alla loro vita quotidiana, si sentiranno sicuramente meglio e avranno meno problemi. Magari non vedranno grandi cambiamenti allo specchio. Ma tanto per cominciare preverranno futuri aumenti di peso



Rincara la dose il rettore dell'Università:

Bisognerebbe fare almeno 10mila passi al giorno. 500, 1000 passi ongi tanto. Sono piccoli cambiamenti che possono aumentare il numero di passi fatto in una giornata. Magari fare le scale invece di usare l'ascensore. Andare a parlare di persona a un collega invece di chiamarlo, o pianificare brevi passeggiate durante la giornata.

E voi, quanti passi al giorno fate? Se non li avete mai misurati, iniziate a pensarci.

[Via | E! Science]
[Foto | Flickr]

  • shares
  • Mail