Il sale nei cibi che accorcia la vita

Che il sale faccia male lo sappiamo tutti, ma che sia il responsabile di 150.000 morti all'anno per me è proprio una novità. Lo leggo sul Newsweek, che parla di un appello del Center for science in pubblic interest alla riduzione del cloruro di sodio nei cibi industriali.

Il fatto è che anche senza che ce ne rendiamo conto, quando mangiamo cibi confezionati, ingurgitiamo quantità di sale molto alte. Pure quando mangiamo dolci, in realtà mangiamo sale, perchè viene utilizzato sistematicamente. Secondo i medici che sostengono l'appello, il nostro organismo ha bisogno di 1.500 milligrammi di sale al giorno, ma la media degli americani ne consuma più del doppio.

Fino a quando questi prodi scienziati non vinceranno la loro battaglia contro le multinazionali del cibo, il consiglio è sempre lo stesso: cucinare di più, comprare meno cibi pronti.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: