La tecnologia puo' provocare l'insonnia

insonnia

Secondo uno studio americano pubblicato di recente dalla National Sleep Foundation, quasi la meta' delle persone tra i 13 e i 64 anni dorme male durante la settimana, mentre il 60% addirittura dice di avere problemi di sonno anche durante il week-end. Allo stesso tempo, ben il 95% delle persone di questa fascia d'eta' ha ammesso di usare un qualche tipo di apparato elettronico nell'ora prima di andare a dormire.

La tecnologia, che di questi tempi sembra essere la causa di molti mali, viene cosi' messa nuovamente sul banco degli imputati. Infatti non solo le onde elettromagnetiche pare possano scatenare in alcuni casi vere e proprie allergie, ma anche l'esposizione alla luce artificiale di molti apparecchi elettronici puo' sopprimere il rilascio di melatonina nell'organismo.

Mandare messaggi col telefonino cosi' come giocare ai videogames pare siano le attivita' piu' sconsigliate alle persone che desiderano una nottata di sonno intenso. L'interazione tramite la tecnologia infatti sembrerebbe essere la nemica numero uno del sonno e dei ritmi circadiani in generale.

E' meglio quindi nell'ora prima di andare a dormire stare alla larga da qualsiasi apparecchio che abbia un bottone che dice on-off, anche se in alcuni casi di insonnia pare che la televisione, in particolare quando trasmette programmi noiosi, possa fare miracoli.

Via | Insomnialand
Foto | Lee Nachtigal

  • shares
  • Mail